logo1

Prostituzione cinese in un appartamento a Stresa

 

La Squadra Mobile di Verbania ha smantellato una rete di case di appuntamenti nel Nord Italia, che aveva una base anche sul lago Maggiore

Prostituzione cinese in un appartamento a Stresa. La Squadra Mobile di Verbania ha smantellato una rete di case di appuntamenti nel Nord Italia, che aveva una base anche sul lago Maggiore. Tutto è cominciato da alcune segnalazioni da parte della popolazione e dall’attività che i poliziotti svolgono controllando le inserzioni pubblicitarie utilizzate dalla criminalità per promuovere l’attività di prostituzione cinese. Hanno così effettuato un controllo in un appartamento nei pressi della stazione di Stresa, il cui contratto di affitto era intestato a O.V., italiano, 55enne, residente nell’hinterland milanese. E’ emerso che all’uomo, dal 2017 a oggi, erano intestati gli affitti di ben 21 appartamenti, anche in contemporanea tra loro, in diverse Regioni del Nord Italia. Contratti tutti per locali a uso abitativo, vicini alle stazioni ferroviarie, in luoghi di passaggio e a basso costo.

Dalle indagini è emerso che negli appartamenti lavoravano ragazze cinesi: ne sono stati trovati, oltre a Stresa, anche a Torino e Mondovì, in Liguria, Lombardia e in provincia di Ferrara. Alcune delle donne erano irregolari sul territorio italiano. L’uomo è stato arrestato e si trova in carcere su ordinanza di custodia cautelare del Gip di Verbania. Un’ordinanza di custodia cautelare riguarda anche una donna cinese di 54 anni, Z.L.,  e altre due risultano indagate per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

I due sono già noti alle forze dell’ordine per questo genere di reati. La cinese era la mama san, cioè la maitresse. L’attività è proseguita anche durante l’emergenza covid. Secondo gli inquirenti, è ipotizzabile un legame degli indagati con gli ambienti della criminalità dediti al reclutamento di donne cinesi da destinare alla prostituzione. L’uomo è stato rintracciato nei pressi della sua abitazione nella periferia di Milano e si trova in carcere a Monza, mentre la donna è irreperibile sul territorio nazionale.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa