logo1

Il 29 aprile Ires presenterà la bozza dello studio commissionato dalla Regione

Le prime indiscrezioni confermano il nuovo ospedale a Domodossola

Il nuovo ospedale del Vco figura nell’elenco delle 8 nuove strutture che la Regione Piemonte ha intenzione di realizzare. Lo ha confermato oggi l’assessore alla sanità, Luigi Icardi, parlando degli investimenti Inail sulla sanità piemontese. L’ospedale provinciale potrebbe rientrare fra questi. La materia però non è ancora definita. Da Torino fonti interne al governo regionale spiegano : < L’Istituto nazionale infortuni è una possibilità. Si valuterà infatti anche in base alle tempistiche di realizzazione anche perché c’è sempre aperta l’ipotesi che sia un project a finanziare l’opera >. Di certo c’è che lo studio commissionato dalla Regione a Ires ( il suo istituto di ricerca ) e che ridisegnala sanità del Vco è in dirittura di arrivo. La bozza sarà illustrata il 29 aprile prossimo in una riunione della Rappresentanza dei sindaci dell’Asl. Il documento delinea il percorso futuro della sanità locale. Confermato l’ospedale nuovo a Domodossola. Per l’ospedale Castelli di Verbania dove mantenuto il secondo Dea accantonato il progetto di privatizzazione a beneficio di una forte specializzazione di alcune attività. Di pari passo a Omegna, procederà il piano di potenziamento del Coq, il centro ortopedico di quadrante.
Altre indiscrezioni riguardano l’organizzazione della medicina territoriale. Nuove case della salute saranno operative nel Vco : Stresa, Santa Maria Maggiore ma si studia dove collocarla anche in Valle Antigorio, forse nel comune di Crodo. Poi c’è la partita del soccorso/emergenza. Lo studio Ires avrebbe evidenziato forti criticità a livello di 118. Da qui una necessaria riorganizzazione con conseguente potenziamento delle ambulanze medicalizzate presenti sul territorio del Verbano Cusio Ossola. Gianni Morandi, presidente della Rappresentanza commenta così la riunione di fine mese : < Spero sia un incontro dove poter avviare tutti assieme un confronto e che la Regione sia pronta a recepire anche le nostre osservazioni >.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa