logo1

Arona e Stresa unite per rilanciare il commercio

Progetto per sostenere i negozi di vicinato


Un progetto per favorire il commercio unirà Arona e Stresa, rispettivamente la “Porta” e la “Perla” del lago Maggiore. I due comuni, intendono creare un distretto del commercio al dettaglio insieme agli altri piccoli centri come Belgirate, Lesa, Meina e Dormelletto. La finalità è quella di difendere i negozi di vicinato e le attività commerciali, facendo ricorso a fondi regionali. Il sindaco di Arona, Federico Monti, illustra l’iniziativa:<Il progetto ha un costo di 25.000 euro e si propone di sostenere lo sviluppo del tessuto economico dei comuni facendo leva sul patrimonio culturale, naturalistico e turistico che attira migliaia di visitatori. Riqualificare il tessuto commerciale delle piccole attività è il primo obiettivo. Arona lo ha già fatto attraverso “Lake and shopping”. Le sinergie con Stresa, potrebbero essere il propulsore per ottimi risultati>. Il presidente dell’Ascom di Novara, Maurizio Grifoni, condivide l’idea:<La Regione Piemonte offre l’opportunità di fondi per il commercio. Creare un progetto sinergico porta a maggiori possibilità per accedere ai bandi. Stresa, con il suo forte richiamo turistico, potrebbe tenere aperte le attività anche nei mesi invernali. Arona, grazie alla spinta data dall’Amministrazione comunale, ha retto bene anche in questo periodo di emergenza sanitaria. Stresa e gli altri paesi attorno potrebbero trarre un grande vantaggio>. Il progetto, oltre ad Ascom, è sostenuto anche da varie associazioni, come la Pro Loco Arona, l’Ente Fiera del Lago Maggiore e la provincia di Novara. I mezzi di sviluppo dell’iniziativa sono molteplici, dalla comunicazione al marketing su tutto il territorio, con una elevata cura di interventi di riqualificazione urbana e con il recupero dei locali commerciali. Il sindaco di Arona Monti conclude:<Vorremmo attivare politiche e piani annuali di promozione e la creazione di eventi per rigenerare la rete commerciale. Uno di questi potrebbe essere la consegna di merci a domicilio per creare un sistema agile di distribuzione, con particolare attenzione alla popolazione anziana>.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa