logo1

Teschio umano ritrovato nei boschi di Oleggio Castello

 

Saranno gli accertamenti del medico legale e le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica di Verbania, a fare luce sulla provenienza di quel resto

Un alone di mistero avvolge la vicenda del ritrovamento di un teschio, sicuramente umano, nei boschi tra Oleggio Castello e Gattico Veruno. Lo ha rinvenuto un uomo che stava passeggiando su un sentiero secondario a lato di via Ceserio, non lontano dalla località Muggiano, ma ancora nel territorio di Oleggio Castello. La persona che lo ha rinvenuto in un primo tempo ha pensato di trovarsi di fronte ad un pallone sgonfiato, poi si è avvicinato e ha capito che si trattava di un teschio.

Non ha esitato ad avvisare sia le forze dell’ordine che il municipio del paese, soprattutto dando le proprie generalità e precise indicazioni sul luogo del ritrovamento. Il sindaco di Oleggio Castello Marco Cairo, tra l’altro medico di base, ha fatto un sopralluogo sul posto e dice:<Ho voluto rendermi conto dove è avventa la macabra scoperta. Si tratta di un luogo tra il Ceserio di Oleggio Castello e il Muggiano di Gattico Veruno, ai limiti tra la boscaglia e prati. La zona è stata transennata dai carabinieri, ma da quello che mi risulta non sarebbero state rinvenute altre ossa nei paraggi. E’ intervenuto un medico legale per accertare da quanto tempo il teschio poteva essere lì e da quanto tempo quella persona è deceduta. Dalle dimensioni contenute potrebbe essere appartenuto

a persona giovane o anziana, ma piccola. Io ho visto solo le foto e non materialmente quel cranio che è stato prelevato da carabinieri per gli accertamenti del caso>. Si presume che quel teschio sia stato portato in quel luogo da pochi giorni, infatti la stradina, seppur secondaria, è frequentata da persone che passeggiano tra prati e boschi. Si escluderebbe la conseguenza di un fatto delittuoso,

infatti nel territorio non si sono registrate scomparse di persone, almeno nell’ultimo trentennio. Potrebbe essere stato sottratto da qualche ossario, oppure trattarsi un elemento proveniente da qualche laboratorio scientifico, volutamente abbandonato. Però anche trafugamenti di ossa dai cimiteri dei comuni circostanti non ne sono stati registrati. Saranno gli accertamenti del medico legale e le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica di Verbania, a fare luce sulla provenienza di quel resto umano.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa