logo1

Assemblea Federalberghi VCO, nuovo grido l'allarme del comparto

Dicono: "Si delinea un'altra stagione compromessa". Gli albergatori chiedono vaccini e sono pronti a pagarli di tasca loro per creare un VCO Covid Free

“La categoria non ce la fa più, siamo tutti esasperati, si delinea un’altra stagione
compromessa”. Duro il commento delle strutture ricettive alberghiere ed
extralberghiere del VCO associate alla Federalberghi provinciale al termine
della vivace Assemblea del territorio che, compatte, hanno partecipato in gran
numero all’incontro di ieri pomeriggio.
“Chiediamo che almeno a livello locale ci si ascolti, ne va del futuro dell’intera
economia provinciale” insistono gli operatori , che però chiedono passi
concreti. Per esempio sui vaccini .“Chiederemo all’ASL- dicono- di poter vaccinare

anche a nostre spese al più presto i dipendenti del comparto: ci offriamo di pagare
noi stessi i vaccini pur di tutelare i lavoratori e i clienti: se il VCO non passa
come “area COVID-Free” come già altre zone d’Italia e d’Europa non potremo
reggere la concorrenza, per esempio con la Svizzera dove ci sono meno vincoli
che non da noi”. “E in questo – aggiungono- la Regione ci deve supportare, con

accordi sottoscritti! “.
Gli operatori non accettano più di pagare la TARI (tassa rifiuti) con le strutture
chiuse: “ Che si paghi in proporzione all’effettivo conferimento” dicono .

L’assemblea ha proposto di esplorare tutte le possibilità di raccolta alternativa,

arrivando a valutare di non usare più i servizi di Conser-VCO per trattare così

direttamente la gestione almeno di alcuni tipi di rifiuti nel caso non venisse presa in
considerazione una proporzionalità delle tariffe.
Poi un attacco deciso su balzelli definiti assurdi, hanno spiegato: “I cittadini non

sanno che le strutture ricettive devono per esempio pagare il canone RAI per le

camere, anche se restano chiuse. “ E’ un assurdo- concludono- alla logica ed alla decenza” .

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa