logo1

Quasi terminati i lavori per la nuova rotatoria all'ingresso Sud di Arona

 Il sindaco Federico Monti con soddisfazione ha affermato:<Si tratta della rotonda più grande che ci sarà in città. Serve alla sicurezza, dato che in passato in quella zona ci sono stati già degli incidenti gravi, anche mortali>

Sono in fase di completamento le opere per la realizzazione della nuova rotatoria all'ingresso della

città di Arona, provenendo da Sud, tra viale Baracca e via Milano. Ha affermato il vicesindaco

Alberto Gusmeroli, con delega per i lavori pubblici:<È la quattordicesima rotonda realizzata ad

Arona in questi ultimi undici anni e, insieme al “circuito” di via Cantoni, Mazzini e Torino, si tratta

di una tra le opere più importanti per fluidificare la viabilità cittadina. I preliminari hanno visto gli

accordi con Anas, poi la fase di concertazione con Eni per bonificare dai rifiuti il terreno dell’ex

distributore di carburante Agip e l’acquisizione della stessa area e poi l’acquisizione da Anas del

tratto di statale interessato dalla rotonda. Si realizzerà anche l’imbocco della pista ciclabile da e per

Dormelletto che proseguirà sia passando per la via al Porto, sia in viale Baracca per innestarsi

all’esistente pista di corso Europa>. Per l’acquisto del lotto di terreno Eni chiedeva 90 mila euro.

Dopo una lunga trattativa il comune di Arona è riuscito a scendere agli 86 mila pagati. A

preventivo il costo dell’opera era stato quantificato in 400 mila euro. Il sindaco Federico Monti

con soddisfazione ha affermato:<Si tratta della rotonda più grande che ci sarà in città. Serve alla

sicurezza, dato che in passato in quella zona ci sono stati già degli incidenti gravi, anche mortali>.

Con questa nuova rotatoria non dovrebbero più verificarsi le code chilometriche in viale Baracca e

in via Milano quando il traffico in uscita dalla città raggiunge volumi notevoli. Allo stesso tempo lo

scorrimento sarà più fluido per le vetture che da Castelletto e Dormelletto dovranno entrare in città,

attraverso viale Baracca per chi vuole raggiungere il lungolago, attraverso via Milano per gli

automobilisti che vorranno raggiungere il centro della città. L’ufficio competente del comune di

Arona per seguire i lavori è quello del secondo settore, il responsabile del procedimento è

l’ingegner Mauro Marchisio.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa