logo1

Frana Cannobio : tutti assolti

Il Gup ha assolto l’ex sindaco Albertella e disposto non luogo a procedere per gli altri imputati per la frana costata la vita a uno svizzero

E’ stato assolto perché il fatto non costituisce reato l’ex sindaco di Cannobio Giandomenico Albertella, finito a processo per la frana del 18 marzo 2017, costata la vita a un motociclista svizzero. Soddisfatti gli avvocati difensori Marisa Zariani e Marco Ferrero, che evidenziano come il sindaco avesse fatto “tutto il possibile per mettere in sicurezza la strada e i ritardi nello stanziamento dei fondi per attuare i progetti sono stati causati dallo Stato italiano e non dal sindaco”.
Albertella aveva scelto il rito abbreviato. La pm Sveva De Liguoro aveva chiesto per l’ex sindaco, accusato dei reati di frana, omicidio colposo e lesioni colpose, la condanna a 1 anno e 2 mesi.
Il gup ha emesso anche la sentenza di non luogo a procedere, sempre perché il fatto non costituisce reato, anche nei confronti degli altri imputati: due responsabili dell’Anas e i proprietari del terreno franato. Per loro oggi la vicenda giudiziaria si è quindi conclusa con l’udienza preliminare.
A maggio Albertella era stato assolto anche nel processo per l’altra frana, del novembre 2018, caduta poco distante dal punto della precedente. Anche in quel caso il gup aveva stabilito che il fatto non costituiva reato.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa