logo1

Anche la nonna materna è indagata per il sequestro del piccolo Eitan

L’avvocato Cristina Pagni ha spiegato che quella presentata oggi dai legali israeliani di Aya Biran, zia paterna di Eitan, al Tribunale di Tel Aviv "è una istanza prodromica e preparatrice per un'eventuale attivazione della procedura" sulla base della Convenzione dell'Aja sulle sottrazioni internazionali di minori

Anche la nonna materna è indagata per il sequestro del piccolo Eitan. Lo riferisce l’Ansa.

Intanto il bambino "sta bene". Sono le poche parole che vengono riferite da fonti legali vicine alla famiglia materna sul bambino di 6 anni, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone e portato in Israele dal nonno materno, anch’egli indagato. Nell'ambito del procedimento sull'affidamento si dovrebbe "chiedere a Eitan dove vuole vivere" attraverso "l'ascolto e la verifica delle reali condizioni del minore" con "una consulenza tecnica d'ufficio e quindi in contraddittorio tra le parti", che invece è stata "rigettata". Lo ha affermato l'avvocato Sara Carsaniga, uno dei legali della famiglia materna.

Lo zio paterno ha invece riferito che "Nel corso di una visita precedente Eitan è stato tenuto per due ore e mezza dentro la macchina della nonna materna e interrogato da una persona sconosciuta". La persona che lo avrebbe "interrogato", ha spiegato lo zio,

"non si è mai identificata, gli ha fatto un sacco di domande, Eitan era sconvolto, aveva gli incubi". Una "situazione ricorrente", secondo lo zio, "dopo le visite coi nonni tornava in uno stato emotivo pessimo e quel venerdì il nonno è arrivato con 30 minuti di ritardo, era tutto premeditato, programmato".

L’avvocato Cristina Pagni ha spiegato che quella presentata oggi dai legali israeliani di Aya Biran, zia paterna di Eitan, al Tribunale di Tel Aviv "è una istanza prodromica e preparatrice per un'eventuale attivazione della procedura" sulla base della Convenzione dell'Aja sulle sottrazioni internazionali di minori. "C'è ancora in corso una valutazione ed è ancora aperto il tema se ad attivare la procedura sarà l'Italia o Israele", ha chiarito il legale.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa