logo1

Ogni mesi più di 10 donne nel Vco chiedono aiuto al Centro antiviolenza

 

Le donne che si sono rivolte allo sportello provinciale sono state 156, 99 di loro hanno figli

Sono state 156, più di 10 ogni mese, le donne che, dal 20 novembre 2020 al 31 ottobre del 2021 hanno chiesto aiuto ai servizi del Centro Antiviolenza del Vco. 
Un dato che deve far riflettere e che arriva alla vigilia della giornata del 25 novembre, dedicata alla lotta per l’eliminazione della violenza di genere. Come sempre purtroppo il fenomeno risulta trasversale: donne che lavorano, con figli, vittime di violenza fisica o psicologica, o di entrambe. 
Delle 156, 78 sono lavorativamente occupate, 75 hanno denunciato, 99 hanno figli minori, 52 sono le situazioni di violenza assistita da parte di figli minori. In 36 sono vittime di violenza fisica, psicologica ed economica. Le persone che hanno fatto nell’ultimo anno il primo accesso al servizio antiviolenza sono state 62.
Secondo i dati dell’Asl Vco, grazie al percorso del Codice Rosa, le persone che hanno chiesto aiuto sono state 121, di cui 94 donne e 31 minori vittime di violenza assistita. 
Il centro antiviolenza è costituito dalla rete dei tre Consorzi dei servizi sociali, dall’asl Vco, dalla Questura di Verbania, dalla Provincia e dalla Cooperativa La Bitta. Offre accoglienza, ascolto, ospitalità, supporto psicologico, tirocini lavorativi, soluzioni abitative, attraverso assistenti sociali, psicologhe, educatrici professionali. Collaborano in modo proficuo con le forze dell’ordine, istituzioni e privato sociale. Gli sportelli sono al Ciss Ossola, capofila, in via Mizzoccola a Domodossola, all’Asl Vco, con pronto soccorso e consultori, al Consorzio dei servizi sociali del Verbano a Verbania in viale Sant’Anna, alla cooperativa La Bitta, in via dell’Artigianato a Domodossola e in via Belgio a Verbania, al Ciss del Cusio in via Mazzini a Omegna e allo sportello Donna alla sede del Tecnoparco in via dell’Industria a Fondotoce. Il centro Antiviolenza è collegato al numero nazionale 1522. 
E domani la Polizia di Stato si prepara a celebrare a Verbania con una iniziativa nuova la ricorrenza del 25 novembre. A Villa Giulia, alle 18, sarà inaugurata, nell’ambito della campagna Questo non è amore 2021, la mostra fotografica “Immagini che lasciano il segno”. Dal 26 al 28 novembre si potrà visitarla dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa