logo1

Finale di consiglio comunale incandescente ieri poco prima di mezzanotte a Verbania

La maggioranza ha abbandonato l’aula, lasciando il consigliere di Prima Verbania Mattia Tacchini a metà della presentazione della propria mozione sulle code che si creano in corrispondenza dei cantieri stradali. Oggi comunicato congiunto del centro destra 

Finale di consiglio comunale incandescente ieri poco prima di mezzanotte, quando la maggioranza ha abbandonato l’aula, lasciando il consigliere di Prima Verbania Mattia Tacchini a metà della presentazione della propria mozione sulle code che si creano in corrispondenza dei cantieri stradali. Un gesto che è arrivato dopo la bocciatura della richiesta della consigliera Laura Sau di anticipare il suo ordine del giorno sulla situazione dell’Afghanistan (non solo dalla minoranza, ma anche da parte della maggioranza) e dal fatto che parte della minoranza non ha partecipato a quello presentato dalla capogruppo del Pd Alice De Ambrogi sul ddl Zan. “Noi da sempre siamo stati disponibili a spostare la discussione di ordini del giorno e mozioni - ha detto De Ambrogi -, ma ci deve essere reciprocità”. Rimasti fuori dalla discussione quindi i documenti relativi alla questione della sanità, che la maggioranza vuole trattare in un consiglio comunale aperto. “Sono stato eletto per discutere dei problemi di Verbania, non su questioni internazionali sulle quali non possiamo fare niente” ha detto infuriato Giorgio Tigano, che ha presentato un documento proprio sulla questione ospedale Castelli.

Durante il consiglio è stata approvata l’ultima variazione di bilancio dell’anno, che contiene anche i fondi per la progettazione del nuovo parcheggio di via Crocetta, propedeutico al rifacimento di piazza Garibaldi a Pallanza: lo stanziamento è di 400 mila euro. “Contiamo anche di risolvere una situazione di degrado che da anni caratterizza quell’area per problemi legati a un intervento privato. Con l’approvazione di questa sera prende il via la progettazione del multipiano” ha commentato il sindaco Silvia Marchionini.  Il capogruppo di Insieme per Verbania Giandomenico Albertella ha invece contestato il taglio di fondi per le manutenzioni. Mattia Tacchini di Prima Verbania e Damiano Colombo di Fratelli d’Italia hanno invece contestato il fatto che per gli eventi natalizi siano stati messi a bilancio solo 15 mila euro: “Le persone hanno voglia di uscire e di rivalsa dopo l’anno scorso e le attività commerciali e gli esercenti devono recuperare il periodo difficile delle chiusure” hanno rimarcato. “Le luminarie di per sé non attirano gente - ha detto Marchionini -. Penso che i commercianti abbiano gradito il contributo dato dal Comune e il mancato pagamento del plateatico”.

E sulla chiusura del consiglio comunale di ieri sono intervenuti oggi i gruppi del centro destra con un comunicato stampa congiunto. "Invece di discutere e deliberare su argomenti di interesse della vita amministrativa verbanese - scrivono", il PD e la maggioranza di sinistra hanno preferito parlare di argomenti sempre da loro proposti quale un odg su “Misure di contrasto alla violenza di genere”, oltre a tentare, senza riuscirci, di anticipare una discussione sulla mozione “Emergenza Afghanistan”, e, quando finalmente siamo arrivati a discutere sulla riorganizzazione sanitaria a Verbania e nel VCO, hanno impedito di avviare l’illustrazione della mozione abbandonando l’aula e facendo mancare il numero legale. Questa è la priorità che danno alla riorganizzazione sanitaria nel Vco e a Verbania, questo è il concetto di democrazia della sinistra a Verbania. Non ci hanno neppure consentito di discutere!” E concludono: "Sono scappati perché è chiaro che sono divisi tra chi è rimasto favorevole all’ospedale unico ad Ornavasso e chi probabilmente ha capito che questa ipotesi è definitivamente tramontata. L’unica scelta che gli rimaneva era quella di impedire la discussione".

 

 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa