logo1

Per la seconda volta Premosello Chiovenda non riesce a chiudere i conti in equilibrio

Entro fine anno la giunta di Elio Fovanna dovrà stilare un piano di equilibrio. Sarà spalmato su più anni. Lo hanno spiegato al consiglio comunale l’assessore Massimo Macchi e lo stesso primo cittadino l’altra sera

Per la seconda volta Premosello Chiovenda non riesce a chiudere i conti in equilibrio. Entro fine anno la giunta di Elio Fovanna dovrà stilare un piano di equilibrio. Sarà spalmato su più anni. Lo hanno spiegato al consiglio comunale l’assessore Massimo Macchi e lo stesso primo cittadino l’altra sera. Per la maggioranza che governa Premosello, la situazione deficitaria dei conti è la diretta conseguenza della situazione di sofferenza in cui versano le casse della Casa di Riposo del paese. < Si tratta di un peccato originale> ha detto testualmente Fovanna. La strada maestra individuata dal gruppo eletto a ottobre è quella di affidare ad una società esterna la gestione della Riss. < Un privato che si assuma in prima persona la gestione dell’impresa e versi alle nostre casse un canone mensile > ha spiegato Fovanna. Al progetto stanno lavorando gli uffici comunali. Nel 2022 sarà pubblicato il bando intanto si è proceduto con il rinnovo della concessione alla cooperativa che opera all’interno della Riss. 

Piano a cui anche l’opposizione è pronta a dare pieno sostegno. Lo ha detto la consigliera Corinna Nolli e lo ha ribadito il capogruppo Andrea Monti nel corso dell’ultimo consiglio comunale. Soprattutto quest’ultimo ha rimarcato come l’argomento fosse uno dei capisaldi del programma elettorale della minoranza.  

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa