logo1

Il commiato del Prefetto del VCO Angelo Sidoti

Andrà a ricoprire lo stesso ruolo a Treviso. Era giunto a Villa Taranto dalla prefettura di Verona e si era insediato nel marzo del 2020

“Dopo ventidue mesi lascio la Provincia del Verbano Cusio Ossola, una terra meravigliosa che ha incantato il mio cuore”. Così nella sua lettera di saluto il prefetto Angelo Sidoti che andrà a ricoprire lo stesso ruolo a Treviso. Era giunto a Villa Taranto dalla prefettura di Verona e si era insediato nel marzo del 2020. Riferisce il dispiacere, il velo di tristezza nel lasciare Verbania e la sua provincia. “Sono stati due anni difficili – ricorda- segnati dalla pandemia e in particolare dalla tragedia del Mottarone”. Parla di un biennio nel quale ha cercato di impegnarsi, nel rispetto dei ruoli e delle competenze dei diversi soggetti istituzionali, con azioni volte al bene della comunità con piena e leale collaborazione con tutti gli attori pubblici e privati presenti sul territorio, nella convinzione che l’azione armoniosa sia la formula migliore per raggiungere gli obiettivi e i risultati perseguiti. Ringrazia tutti questi ultimi evidenziando proprio la fattiva azione sinergica: dagli amministratori alle parti sociali, dalla Protezione Civile alle associazioni combattentistiche e d’arma. Ancora le autorità religiose, giudiziarie, i parlamentari locali, le forze dell’ordine, i Vigili del Fuoco e le polizie locali, il personale della prefettura e gli organi di informazione locale.

“Sento di dovervi un’esortazione – prosegue Sidoti nella missiva di commiato-: agite armoniosamente, avete un patrimonio di bellezza unico da preservare, curare e valorizzare, ponendo massima attenzione ai talora prospettati facili o pronti profitti che sovente celano insidie irreversibili”.

“Un saluto infine va a tutta la cittadinanza – aggiunge- perché con le riconosciute laboriosità, sagacia e resilienza sta affrontando questo periodo emergenziale; a voi cittadini – dice – devo il mio grazie per il senso civico, la generale compostezza e perseveranza dimostrata in questo biennio”.

“ A questa provincia rimarrò sentimentalmente legato – conclude il prefetto Sidoti – per la straordinaria bellezza dei suoi paesaggi che influenza la serenità e la cordialità degli stili di vita”.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa