logo1

Problemi di salute per il presidente della Provincia, Alessandro Lana

La guida  dell'amministrazione per qualche giorni passa al vice Rino Porini


A seguito del vociferare degli ultimi giorni, mi sembra doveroso un mio personale chiarimento. Non avrei voluto mettere in piazza la mia sfera privata, ma mi vedo costretto a farlo onde evitare strumentalizzazioni; da diverse settimane ho qualche problema di salute (fortunatamente curabile) che mi ha impedito finora di svolgere con la dovuta costanza il ruolo da Presidente della Provincia e per questa ragione ho pensato più di una volta a dimettermi, sia per rispetto dell’ente che rappresento, sia perché la salute personale la devo mettere come priorità nella mia vita per me stesso e per la mia famiglia. Ho avuto al mio fianco persone con cui mi sono confidato che mi hanno aiutato a portare comunque avanti il lavoro e sono riuscito ad essere presente nei momenti in cui era necessaria la mia presenza, seppur con fatica. Ieri era in programma una riunione con il gruppo di maggioranza dove avrei voluto condividere con tutti i consiglieri le mie riflessioni per poi fare una scelta definitiva, ma la lettera arrivata martedì dai consiglieri Racco e Pagani ha un po’ destabilizzato la situazione anche perché si sarebbe potuto tranquillamente discutere ogni eventuale problema dopo due giorni insieme ai compagni di lista.
Sicuramente questo passaggio non mi ha fatto bene, ma nulla centra con la mia capacità di riuscire o meno a proseguire con il mandato, che ripeto ho messo in discussione per motivi di salute, ma francamente prima di fare una scelta del genere sto cercando di combattere come ho sempre fatto nella mia vita sia privata che amministrativa senza mai arrendermi al primo ostacolo. Certo devo dire che ancora non ci siamo e non sono nel pieno delle mie forze psico-fisiche.
Mi ero dato come scadenza questa settimana e avrei deciso anche dopo il confronto con i miei consiglieri e la mia famiglia che sta subendo questa situazione, ma altrettanto mi sta aiutando a non prendere decisioni affrettate.
Chiarito questo passaggio, che avrei preferito rimanesse più riservato, devo dire che dopo gli articoli di giornale apparsi in questi giorni ho ricevuto veramente tanti messaggi di sostegno nel non mollare e continuare il mio operato da tanti amministratori anche di area centro sinistra e questo mi ha fatto piacere perché significa che c’è ancora possibilità di fare politica rimanendo umanamente corretti.
Voglio ringraziare Marco Stefanetta, il mio avversario alla competizione elettorale, al quale avevo confidato da subito ciò che mi stava accadendo e mi è stato da subito molto vicino e insieme a lui ringrazio anche il gruppo di minoranza Progetto Vco che non ha speculato sulla situazione dimostrando la propria correttezza che del resto non ho mai messo in dubbio.
Alla luce di tutto ciò ho preso una decisione, settimana prossima avrò una visita importante con una specialista e sentirò il suo parere sulle tempistiche di una mia guarigione completa, mi prenderò qualche giorno dove lascerò la guida a Rino in mia assenza e deciderò cosa fare definitivamente. Se sarò in grado di continuare e quindi la mia salute sarà in ripresa, farò un punto della situazione politico sia con il mio gruppo, sia con il gruppo di minoranza sia con i consiglieri Racco e Pagani che ad oggi non ho capito che intenzioni abbiano, a quel punto se vi sarà una sfiducia politica pazienza fa parte del gioco e ne prenderò atto senza nessun problema.
Spero con questo comunicato di aver chiarito che le mie paventate dimissioni con la restituzione delle deleghe dei due consiglieri della lista Vco Provincia d’Europa non sono in alcun modo collegate. Io finora per quel poco che ho potuto fare ho cercato di essere a disposizione di tutti e ho fatto svolgere il ruolo di coordinamento alla Provincia laddove mi è stato chiesto e l’ho fatto con massimo impegno quindi ho la coscienza più che a posto, poi come nella vita se ci saranno delle situazioni da chiarire sono il primo a non chiudere la porta a nessuno e anche a chiedere scusa quando riconosco un errore, perciò per ora vado avanti con determinazione.
Presidente
Alessandro Lana

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa