logo1

Appello del sindaco di Formazza ad Anas

“Riaprite la vecchia strada delle Casse. Serve a ciclisti e pedoni”

Una lettera, la terza ad Anas Piemonte per sollecitare la riapertura della vecchia strada delle Casse. L’ex tracciato della statale 659 della Valle Antigorio. Arteria sostituita dalla più moderna galleria delle Casse. La vecchia strada fino allo scorso anno è stata meta di tanti ciclisti e pedoni. Nel 2021 però Anas ha deciso di vietarne il transito. Questioni di pericolosità alla base della decisione. “Quanto successo è frutto della mancata manutenzione. Da 10 anni occorre ricostruire il ponte sostituito da un guado provvisorio e non è stato fatto “ denuncia la sindaca, Bruna Papa.
Ed è sempre lei ad essersi intestata la battaglia e ad aver firmato la nuova lettera al campo compartimento Anas. “ Siamo alla terza lettera, le richieste fatte a voce ormai non si contano più. Anas deve capire che la situazione sta diventando insostenibile si obbligano biker e pedoni a transitare lungo la galleria elicoidale” spiega Papa. Per vietare il transito lungo la vecchia statale gli uffici Anas hanno apposto un cancello poco dopo l’imbocco sud della strada. “Ora la situazione è diventata insostenibile. Con il ritorno della bella stagione il passaggio aumenta e ciclisti e
 i pedoni sono costretti a transitare lungo la galleria elicoidale “ sottolinea Bruna Papa. La sindaca formazzina lamenta anche la mancanza di cartelli all’imbocco nord.
“Così  chi cerca di scendere in bici o a piedi verso il fondovalle si trova la strada sbarrata. Dunque deve risalire e imboccare la galleria. Si parla di turismo sostenibile e queste sono le infrastrutture statali “ il commento amaro del sindaco di Formazza.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa