logo1

Tornate in natura le testuggini palustri svezzate al Parco Pallavicino di Stresa

Le 13 testuggini palustri sono state affidate per un periodo di circa tre anni al parco stresiano che le ha ospitate nei suoi terracquari per lo svezzamento. Sono state liberate nel vercellese

Sono tornate in natura le testuggini palustri svezzate al Parco Pallavicino di Stresa. Si è svolta ieri nel vercellese la festa di Emys, con il rilascio di alcuni esemplari di testuggini palustri europee (Emys orbicularis) nella zona umida della baraggia di Rovasenda.

La reintroduzione in natura delle testuggini è avvenuta in conclusione di un progetto per la tutela di questa specie faunistica, con la collaborazione tra il Parco Pallavicino e il Centro Emys Piemonte. Le 13 testuggini palustri sono state affidate per un periodo di circa tre anni al parco stresiano che le ha ospitate nei suoi terracquari per lo svezzamento. Ora, giunti al termine di questa fase, gli esemplari sono stati riconsegnati al centro di ricerca e sono tornati in libertà.

Tommaso Calligarich, biologo del Parco Pallavicino e responsabile del progetto commenta: “Siamo orgogliosi di aver partecipato attivamente a questa iniziativa che contribuisce alla sensibilizzazione delle persone per la tutela di specie autoctone poco conosciute, alla loro conservazione in habitat naturale e, a livello più generale, alla sostenibilità ambientale. Progetti come questo – conclude - sono una goccia che è in grado però di fornire un supporto reale, concreto, alla biodiversità”.

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa