logo1

Covid. Meina intitola piazza a medici e infermieri

La piazzetta è situata nel centro storico del paese

E’ stata intitolata a “Medici e Infermieri d’Italia” la nuova piazzetta del Centro Storico di Meina. Un omaggio riconoscete a chi si è adoperato nel picco dell’emergenza sanitaria a favore dei contagiati. <Primo comune d’Italia, ci hanno confermato, nel fare una intitolazione del genere – afferma il sindaco Fabrizio Barbieri -. L’idea ci è venuta nell’ambito dell’emergenza sanitaria, dopo aver costatato il sacrificio che le forze del servizio sanitario hanno fatto a favore della popolazione. Ci hanno segnalato appunto che siamo il primo comune in Italia a cui la Presidenza della Repubblica ha rilasciato questa autorizzazione>. E’ intervenuto il Prefetto di Novara Garcia che ha ringraziato il personale medico e paramedico presente per il grande lavoro svolto. Federico d’Andrea, presidente dei medici della provincia di Novara ha affermato:<Come noi medici e gli infermieri anche i sindaci si sono adoperati per il bene della loro popolazione. Un grazie sincero va pure a loro. I medici hanno fatto il loro dovere>. Quindi l’assessore regionale Icardi che ha ribadito l’impegno profuso in quella circostanza. Sono intervenuti il rappresentante della provincia di Novara La Terza, il rappresentante degli infermieri novaresi, il dottor Luca Ragazzoni, meinese, impegnato anche nella Medicina dei disastri. Due sacerdoti hanno benedetto la targa scoperta dal sindaco e dal prefetto. Al sindaco di Meina Barbieri il “Lions Club Verbano Borromeo” ha donato il libro “Dove incomincia la Bell’Italia”, consegnato dalle mani dell’autore Raffaele Fattalini. Alla cerimonia un centinaio di meinesi hanno fatto da cornice all’evento. Un rinfresco nel piazzale del Canton Balin ha concluso la manifestazione.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa