logo1

Sanità. Allarme dei sindaci : "Servizi in continuo peggioramento"

Conferenza stampa a Palazzo Flaim con la sindaca Marchionini anche le amministrazioni di  Quarna Sopra e Caprezzo

Un quadro drammatico in continuo e profondo peggioramento. Una situazione di assoluta emergenza, angosciante, assurda, surreale, senza che nulla venga fatto per porvi rimedio. Condizioni di sfascio negli ospedali del territorio,  per cui non viene più garantita  l'erogazione e la sicurezza delle prestazioni sanitarie e non resta che recarsi altrove.  Denuncia di casi non adeguatamente trattati che creano preoccupazione e di un livello di mancanza di assistenza sanitaria al limite della legalità e tale da giustificare azioni legali nei confronti di chi  riveste posizioni di responsabilità nel settore. Questi i termini (letterali) nei quali è stata delineata la situazione dei servizi sanitari territoriali nella conferenza stampa convocata oggi a Palazzo Flaim dal sindaco Silvia Marchionini e dal presidente del consiglio comunale di Verbania Giovanni Battista Finocchiaro De Lorenzi, alle cui dichiarazioni si sono aggiunte quelle dei sindaci di  Caprezzo e Quarna Sopra.
Espressa profonda comprensione per gli operatori sanitari per i quali diventa sempre più difficile resistere in simili condizioni. Gli amministratori locali hanno delineati alcuni aspetti come la mancanza di rapporti tra la Asl. 

I sindaci sono stati chiari : " I dati di fatto sottolineano la situazione di agonia dei due ospedali, tale da far ritenere che il disegno della Regione Piemonte, anche se non dichiarato, sia quello di giungere ad una progressiva privatizzazione della sanità.  Tra gli aspetti denunciati, la migrazione dei primari e il "disastro" dei gettonisti ". Evidenziati i dati relativi ai tempi di attesa. "Presentano - ha detto la padrona di casa - aspetti contradditori e sono in continuo peggioramento in entrambi gli ospedali". Qualche esempio : si raggiungono 152 giorni di attesa per visita cardiologica, 267 per visita oculistica, 338 per visita urologica, 231 per gastroscopia, 393 per colonscopia, 189 per risonanza magnetica.  Altro aspetto preoccupante è quello della chirurgia all'ospedale di Verbania. "Persistendo - è stato detto - l'incomprensibile ed ingiustificato trasferimento a Domodossola di tutti gli interventi di alta e media intensità per tutti gli abitanti della provincia". E' stato annunciato che a tutti i sindaci del Vco verrà inviata come ulteriore elemento di conoscenza e di riflessione una completa documentazione di dati, mentre il sindaco Marchionini chiederà un incontro con il Prefetto Michele Formiglio.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa