logo1

Sì della Regione al piano d'area del Ticino

Nominata nei giorni scorsi la nuova presidente. E' Erika Vallera

A pochi giorni dal suo insediamento alla presidenza del Parco del Ticino, Erika Vallera ha già ottenuto un grande risultato. Infatti la Regione Piemonte ha approvato il nuovo piano d'area del Parco Naturale del Ticino, strumento per perseguire "la tutela dei valori naturali e ambientali nonché storici, culturali e antropologici, garantendo lo sviluppo economico del territorio". Il nuovo piano sostituisce il precedente, del 1985, che aveva un'impostazione legata a un quadro normativo superato. Spiega la neo presidente del Parco:<Il piano vigente era ormai datato e con un'impostazione generale non più al passo con i tempi. La nostra soddisfazione è doppia, perché parliamo di uno strumento di grande importanza per la gestione dell'area protetta, e perché si tratta di un lavoro svolto con le preziose competenze del personale dell'ente>. Il piano punta alla tutela delle risorse ambientali tramite una gestione sostenibile e di concertazione tra le istituzioni.
Favorisce le attività produttive e di fruizione che integrino le attività umane e la conservazione degli ecosistemi, come il turismo lento e lo sviluppo sostenibile. Punta inoltre al recupero delle aree degradate e alla riqualificazione del patrimonio storico-culturale e architettonico. Vallera, già vicepresidente dell’ente, è un avvocato che esercita la professione nell’ambito del diritto penale e di famiglia, capogruppo di maggioranza nel Consiglio comunale della città di Candelo. Le esperienze personali e professionali, i progetti seguiti e promossi dall’ente di gestione, oltre all’esperienza maturata nel tempo, rafforzata dall’aver svolto il ruolo di vicepresidente dell’ente che le ha consentito di interloquire e di avere costanti rapporti con gli enti pubblici e le associazioni presenti sul territorio di gestione hanno motivato la nomina. L’Ente rappresenta un patrimonio di primo piano per il territorio delle province di Biella, Vercelli, Novara e VCO e comprende oltre 20 aree protette.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa