logo1

Mottarone, lettera di Papa Francesco


In occasione della celebrazione del settantesimo della Croce, Il Papa scrive al Vescovo Brambilla e ricorda le vittime del Mottarone e i loro familiari

Anche Papa Francesco ha ricordato il Mottarone, con una lettera inviata dalla Segreteria della Santa Sede al Vescovo di Novara, monsignorFranco Giulio Brambilla in occasione della celebrazione della Messa questa mattina per il l settantesimo anniversario della Croce posta in vetta alla montagna e che ne è poi diventata anche il simbolo. Il Vescovo ha celebrato con il parroco di Stresa, don Gianluca Villa. Particolarmente emozionanti le parole del Santo Padre, che ha ricordato la tragedia della funivia.
“Il Santo Padre - si legge nella lettera indirizzata a monsignor Brambilla - desidera far giungere a Lei, alla comunità di Stresa, e all’intera Diocesi di Novara il suo vivo apprezzamento per l’iniziativa commemorativa, che richiama il valore salvifico generato dalla Croce di Cristo, segno efficace dell’amore di Dio per l’umanità. Egli, con animo commosso, ricorda pure il tragico incidente avvenuto il 23 maggio 2021, durante il quale persero la vita 14 persone. Mentre permane viva la dolorosa memoria di quei momenti, la Croce posta in cima alla vetta ci invita a guardare ‘Colui che hanno trafitto’ (cfr. Gv 19,37), per ricevere l’abbraccio della Sua consolazione nella prova e l’intima speranza che la morte è stata vinta per sempre”.
E ancora: “Sua Santità, nell’affidare alla misericordia del Padre quanti sono tragicamente scomparsi, desidera far pervenire ai familiari delle vittime l’espressione della Sua vicinanza, e di cuore invia a coloro che sono nell’afflizione la paterna Benedizione Apostolica”. Era stato già don Gianluca in occasione del primo anniversario della tragedia a ricordare il forte significato della Croce che si trova in cima alla vetta, come simbolo di speranza per chi vive la sofferenza.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa