logo1

Vuole togliersi la vita buttandosi nell'orrido, i carabinieri lo salvano

L'allarme è scattato all’alba di ieri, poco dopo le 5, quando la centrale operativa dei Carabinieri ha ricevuto la chiamata di un cittadino che aveva sentito delle urla che provenivano dalla zona del ponte sull'orrido di Sant'Anna a Cannobio

Vuole togliersi la vita buttandosi nell'orrido, ma i carabinieri lo salvano. L'allarme è scattato all’alba di ieri, poco dopo le 5, quando la centrale operativa dei Carabinieri ha ricevuto la chiamata di un cittadino che aveva sentito delle urla che provenivano dalla zona del ponte sull'orrido di Sant'Anna a Cannobio. Subito dopo, era arrivata la telefonata di un uomo che diceva di volersi gettare dal ponte. L’operatore della centrale ha cercato di parlare con la persona, che sembrava in stato di forte agitazione e sotto l’effetto dell’alcol, ma poco dopo questi ha interrotto la conversazione.
Nel frattempo, una pattuglia del Nucleo operativo radiomobile di Verbania si è diretta a tutta velocità verso Cannobio, raggiungendo l’aspirante suicida che si era già sporto oltre il parapetto. Si teneva aggrappato con le mani alla sponda, a un'altezza di 30 metri. I due carabinieri del Nor senza esitare lo hanno raggiunto di corsa e lo hanno afferrato per le braccia, senza lasciarlo, nonostante l’uomo cercasse di divincolarsi. Sono riusciti a portarlo al sicuro e lo hanno fatto salire con molta fatica sull’auto di servizio per evitare che cercasse di nuovo di buttarsi. Nel frattempo è giunta sul posto anche un’ambulanza e successivamente l’uomo, poco più che trentenne, della zona, è stato accompagnato al pronto soccorso di Verbania per le successive valutazioni da parte del personale sanitario.

 

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa