logo1

Al via il tavolo di lavoro per la riattivazione una delle linee ferroviarie più antiche del Piemonte : la Arona – Santhià

 
Si valutano i costi e la futura gestione 
Parte il tavolo di lavoro per riaprire la storica linea ferroviaria Arona – Santhià. Estrema soddisfazione per l’apertura del tavolo di lavoro che porterà, in tempi realistici, alla riapertura della linea ferroviaria tra le più storiche del Piemonte, chiusa nel 2012. Ora serve definire meglio i costi stimati tra i 36 e i 44 milioni di euro e la sua futura gestione. Si tratta di uno snodo strategico che unisce tre nazioni, Italia, Francia e Svizzera e il cui rilancio è importante, tanto per la ricadute turistiche e la valorizzazione del territorio, quanto per i pendolari e il trasporto delle merci. Lo ha affermato il deputato della Lega Alberto Gusmeroli, presidente della X Commissione Attività Produttive e vicesindaco di Arona a margine dell’incontro con le ferrovie dello Stato che si è tenuto ieri a Roma. <I tempi per la realizzazione guardano a un periodo tra il 2024 e i primi mesi del 2025 – ha continuato Gusmeroli -. Abbiamo però la prospettiva di incentivare cosi anche i cosiddetti ”itinerari lenti”, ad alto impatto turistico. Un risultato importante per Ferrovie dello Sato, Rfi, Associazione trasporti e Regione Piemonte, ma in generale per tutto il Paese>. E’ stato molto positivo l’incontro che si è tenuto a Roma con l’amministratore delegato di Ferrovie Luigi Ferraris, l’amministratore delegato di Rfi Vera Fiorani e in collegamento l’assessore alla Regione Piemonte Marco Gabusi e i consiglieri regionali Riccardo Lanzo e Angelo Dago, la vice presidente della Provincia di Novara Michela Leoni, alcuni sindaci della tratta e rappresentanti dell’Associazione Arona - Santhià. Si tratta di uno snodo strategico che e' importante, tanto per le ricadute turistiche e la valorizzazione del territorio, quanto per i pendolari e il trasporto merci. <Alla Regione Piemonte, a Ferrovie dello Stato, a tutti un enorme ringraziamento e ora proseguiamo nel cammino di un progetto che serve ai territori> ha concluso Gusmeroli.
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa