logo1

Furti in appartamento: banda di albanesi sgominata dai Carabinieri di Verbania

5 le ordinanze di custodia cautelare in carcere. Sarebbero 52 i furti ricondotti agli arrestati per un bottino complessivo di 500 mila euro

 
 

carabinieri auto vb

Furti in appartamento: un’altra banda, questa volta di albanesi, sgominata dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Verbania. I furti ricondotti alle persone finite in carcere sono 52, commessi tra maggio 2015 e luglio 2016, per un bottino complessivo da 500 mila euro. L’operazione si è conclusa questa mattina, dopo una prima fase dello scorso ottobre. In tutto le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono 5, oltre a due persone sottoposte ad obbligo di dimora. I furti sono stati commessi nelle province del Vco, Novara, Aosta, Bergamo e Lecco. L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore Gianluca Periani, è partita a luglio 2016 da alcuni colpi messi a segno in abitazioni a Baveno.  I militari del Maggiore Giovanni Della Sala sono riusciti a risalire alle auto utilizzate dai ladri.  Sono poi giunti a ricostruire l’attività di un’organizzazione che si articolava in diversi gruppi di ladri. Le indagini hanno portato i carabinieri fino a un bar in provincia di Monza Brianza dove i malviventi erano soliti ritrovarsi e che utilizzavano come base di partenza per le loro scorribande, spesso in trasferta in altre province. Non solo: dopo i furti nel Verbano avevano anche “postato” le foto del lago Maggiore su Facebook.
Per agire i malviventi preferivano la sera o la notte e sceglievano case in cui apparentemente non c’era nessuno. Entravano dopo aver forzato porte e finestre e portavano via tutti gli oggetti preziosi e il denaro che trovavano. Ci sono voluti mesi per poter rintracciare tutti i componenti della banda, di cui alcuni senza fissa dimora e che si trovavano in diverse zone del Nord Italia. Si tratta di Kristian Bibaj, 29 anni, senza permesso di soggiorno, in carcere a Torino; Klaidi Lleshaj, 20 anni, immigrato regolare, residente a Monza, attualmente ai domiciliari, Franko Gjeci, 26 anni, regolare, residente a Vaprio D’Adda, in carcere a Vercelli; Ilir Ndrejaj, irregolare, 43 anni senza fissa dimora, in carcere a Trento, Vitor Nikolli, 32 anni, irregolare e senza fissa dimora, in carcere a Lecco. Altri due albanesi sono sottoposti a obbligo di dimora.
I furti , consumati o tentati, a loro imputati sono stati commessi a Brovello Carpugnino, Pieve Vergonte, Stresa, San Bernardino Verbano, Mergozzo, Fenis (in val d’Aosta), Anzola, Meina, Belgirate, Baveno e in provincia di Bergamo ad Albino, Cene, Caprino Bergamasco, Roncola, Clusone, Casnigo, Capizzone e Leffe.  
 
di Maria Elisa Gualandris
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa