logo1

Lite in famiglia, un arresto a Varallo Pombia

Un nuovo caso di lite in famiglia che si sarebbe potuta concludere in tragedia

 
 

carabinieri automobile

 
Questa volta è successo a Varallo Pombia: un nuovo caso di lite in famiglia che si sarebbe potuta concludere in tragedia. Nel pomeriggio di domenica i carabinieri della Stazione di Castelletto Ticino hanno tratto in arresto un italiano della zona, R.A., classe 1967, accusato di lesioni personali. L’uomo, forse in preda a un raptus, durante una lite sorta per motivi futili con il fratello minore, mentre si trovavano a tavola per il pranzo, gli ha scagliato in faccia un bicchiere di vetro, procurandogli così una grave ferita all’occhio. Gli operatori del “118” intervenuti sul posto, hanno trasportato il ferito d’urgenza all’ospedale Maggiore di Novara, dove si trova tuttora ricoverato, ma fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita. Il pronto intervento dei carabinieri ha permesso di arrestare l’autore del gesto, già peraltro noto alle forze dell’ordine. L’arrestato è stato accompagnato in carcere a Novara, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Solo la settimana scorsa, una discussione in famiglia a Lesa era finita con un arrestato per aver accoltellato due dei suoi fratelli, con un ferito in prognosi riservata. 
 
di Maria Elisa Gualandris
 
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa