logo1

Isole Bella e Pescatori senz'acqua nella giornata di domenica

Uomini al lavoro incessantemente fino alle 4,30 di questa mattina quando la condotta è stata aggiustata

isole acqua

 

Domenica senz'acqua per le isole Bella e Pescatori, un disagio pesante nell'ultima domenica di agosto con le isole Borromee ancora brulicanti di turisti.

La causa con ogni probabilità è stata una imbarcazione condotta in modo imprudente, che ha avuto la meglio su una condotta posata sul fondo del lago da oltre 50 anni, e l’età non giova alla tenuta dei cinque giunti che assicurano il collegamento con il rifornimento in terra ferma.

Dopo il lavoro duro di tutta la giornata e la notte di pompieri, sommozzatori, squadre nautiche della Guardia Costiera e, naturalmente, degli uomini di Acqua Novara.VCO, prima dell’alba di oggi il servizio è stato ripristinato.

Tecnicamente, l'anomala discesa del livello del serbatoio idrico Campino Isole, che assicura l’alimentazione della rete idropotabile delle Isole, ha portato all’azzeramento della fornitura idrica.

I tecnici reperibili sono intervenuti prontamente eseguendo il protocollo di verifica da cui è emerso che la causa del guasto era da imputare ad una rottura della condotta subacquea che collega la terraferma all’isola Bella; da quest’ultima una seconda condotta idrica consente di alimentare l’isola dei Pescatori attraversando il lago all’altezza dello scoglio della Malghera.

Vista la situazione si è provveduto, tramite l’ausilio dei mezzi nautici dei Sub Verbania ,al trasporto di sacchetti di acqua potabile per assicurare le necessità primarie.

La condotta idrica danneggiata giace sul fondale del lago a circa 60 metri di profondità, impossibile l’accesso ai subacquei in assetto standard. E' stato quindi necessario elevare la tubazione alla superficie del lago, per l’intera lunghezza pari a circa 650 metri, per consentire la ricerca della perdita.

Indispensabile il lavoro dei sub e l’interdizione della navigazione nel braccio di lago compreso tra l’Isola Bella e la terraferma ad opera del Prefetto Vicario. A supporto sono giunti natanti della Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco.

Utilizzando un compressore è stata insufflata aria nella condotta idrica determinando il galleggiamento della stessa fino all'individuazione e alla soluzione del guasto. Le operazioni si sono concluse stamattina alle 4,30.

<L’estate 2017 sta mettendo a dura prova le squadre di Acqua Novara.VCO che da parte loro stanno dimostrando una capacità reattiva davvero formidabile> dicono dall'azienda. Il presidente Emanuele Terzoli commenta: <Siamo dispiaciuti per il disagio e grati per chi si è prodigato tanto per superarlo in tempi record>.

I

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa