logo1

E' stata sbalzata di quasi 50 mt la donna vittima dell'investimento di sabato sera ad Arona

L'incidente in via General Chinotto. Morta anche la cagnolina che era con lei. Alla guida dell'auto una 43enne che proveniva da Dormelletto

arona investimento

 

Stava attraversando via General Chinotto ad Arona quando è stata investita ed uccisa. E’ accaduto sabato sera, alle 21.40, in prossimità dell’attraversamento pedonale adiacente a via Due Giugno. Vittima una pensionata di 74 anni, Maria Giuseppina Iorio, originaria di Campobasso, ma che abitava nel quartiere Tre Ponti. La donna era uscita di casa in compagnia della sua cagnolina bianca, anche lei deceduta nell’urto con la vettura. L’auto investitrice è una Volkswagen Polo condotta da una quarantatreenne che proveniva da Dormelletto. L’impatto è stato violentissimo, l’anziana è stata sbalzata a 47 metri dal punto dove è stata travolta. Sull’auto è rimasta evidente la botta sul parabrezza dal lato del guidatore, il cristallo è andato in frantumi. La zona è sufficientemente illuminata, è inspiegabile che la conducente della vettura non abbia visto la signora attraversare. Sul posto è arrivata immediatamente un’ambulanza medicalizzata del 118, ma al personale non è rimasto che constatare la morte. Vani sono stati i tentativi di rianimarla da parte del medico e del personale del soccorso. In pochi istanti sul posto sono arrivate due pattuglie della polstrada, una da Novara e una da Arona che però era in servizio in autostrada. In ausilio sono giunte pure una squadra Aib e successivamente una pattuglia degli agenti della polizia locale di Arona. Saranno gli agenti della polizia stradale a stabilire le cause e le responsabilità dell’investimento. Il fatto che la donna sia stata sbalzata a 47 metri dall’attraversamento pedonale farebbe presupporre una velocità ben oltre il consentito. E’ questo il quarto pedone che perde la vita nell’attraversare la strada ad Arona nel giro di un anno e mezzo. Il sindaco Alberto Gusmeroli, che si è recato sul posto per rendersi conto dell’accaduto, ha garantito che verrà realizzata una nuova rotatoria anche in quell’incrocio tra le vie Due Giugno e Chinotto. 

 

di Franco Filipetto

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa