logo1

Un intervento al giorno per il soccorso ai cercatori di funghi

Super-lavoro del Soccorso Alpino, solo oggi sono state due le richieste di aiuto 

 
 

soccorso alpino pendio

 
 
Una media di un intervento al giorno, tra fungiatt infortunati o dispersi. E’ appena iniziata la stagione dei funghi nel Verbano Cusio Ossola ma per il soccorso alpino sono già giorni di super-lavoro.
Solo oggi  ci sono state due richieste di aiuto, entrambe in Valle Vigezzo. La prima in tarda mattinata, in Valle Loana, sulle alture di Malesco dove un ottantacinquenne di Angera è scivolato nei boschi che conducono all’alpe Cortino. E’ stato soccorso dai volontari dell’ambulanza di valle e trasportato quindi al San Biagio di Domodossola.  A supporto delle operazioni è anche intervenuto il soccorso alpino valligiano. L’angerese nella caduta si è procurato lievi ferite ed ematomi alla testa e alla schiena. Le sue condizioni non dovrebbero tuttavia essere gravi. Nel pomeriggio una nuova uscita per il soccorso alpino: questa volta gli uomini coordinati da Davide Allesina, unitamente ai militari del Sagf, sono intervenuti alla Piana di Vigezzo per trarre in salvo un ottantaseienne di Verbania che si era smarrito mentre era anche lui alla ricerca di funghi. E’ stato l’amico e compagno di gita ad allertare i soccorsi. Il verbanese è stato ritrovato poco dopo nei boschi che salgono alla Piana dalla località Arvogno di Toceno. Con questi di oggi salgono a quattro gli interventi della Decima delegazione Valdossola del soccorso alpino per trarre in salvo fungiatt in difficoltà. Sabato mattina un verbanese si era infortunato nella zona di Archia mentre domenica pomeriggio un altro cercatore di funghi si era smarrito nel Cusio, a Boleto.
 
di Marco De Ambrosis
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa