logo1

I Rom sono ancora a Verta

Nonostante lo sfratto, datato 30 settembre, i rom sono ancora nelle roulotte al campo di Verta di Omegna

omegna campo rom

 

Lo sfratto era datato 30 settembre, ma i rom sono ancora al campo di Verta, nelle roulotte che erano state donate loro dall’amministrazione comunale quattro anni fa.  “ Sapevamo- spiega l’assessore alla sicurezza e vice sindaco Stefano Strada- che non se ne sarebbero andati di loro spontanea volontà nonostante lo sfratto. Abbiamo ricevuto dal loro avvocato un documento che contesta la nostra decisione, mentre sostanzialmente ammettono di avere debiti per bollette non pagate per circa 2500 euro”. Cosa succederà dunque ora,  anche alla luce di quanto più volte l’amministrazione ha dichiarato nelle scorse settimane? “ Ci sarà un tavolo tecnico con il comando di polizia municipale e con i servizi sociali- continua Strada- ma una cosa deve essere chiarissima: i rom non possono più stare nel territorio di Omegna. Quella che, 4 anni, fa, era una soluzione provvisoria è diventata definitiva e non è accettabile. Noi per l’area di Verta, oltretutto adiacente al campo sportivo- conclude il vice sindaco- abbiamo un progetto di riqualificazione che non può prescindere dalla chiusura immediata del campo rom” Intanto sulla destinazione della decina di rom attualmente ad Omegna si è aperta una bagarre politica anche a Verbania all’interno del centrodestra. Lega Nord e Fratelli d’Italia hanno preso le distanze dalle dichiarazioni del gruppo Forza Silvio, che attraverso i consiglieri Immovilli e Chifu aveva chiesto all’amministrazione Marchionini di ospitare i rom, ottenendo per altro una risposta negativa. Ma i due consiglieri rimangono fermi sulla loro posizione, incuranti dei distinguo dei loro alleati. “ I rom vanno aiutati ed ospitati in una struttura idonea- hanno ulteriormente ribadito Immovilli e Chifu.

 

Daniele Piovera

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa