logo1

Immovilli a processo con l'accusa di diffamazione aggravata nei confronti di Gentina

La querela per il capogruppo di Forza Silvio era partita da un post di Facebook

 
 
verbania tribunale4
E’ finito a processo con l’accusa di diffamazione aggravata nei confronti del presidente del Coub, Roberto Gentina, il consigliere comunale Michael Immovilli. La querela per il capogruppo di Forza Silvio era partita da un post di Facebook nel quale l’imputato, condividendo un articolo di una testata online, commentava che le nomine del Coub dovrebbero essere subordinate “a competenze e non a contropartite elettorali”. Gentina,  che alle ultime elezioni era candidato in una lista che sosteneva l’elezione a sindaco di Silvia Marchionini, si è sentito diffamato da quel post. 
Oggi in aula, di fronte al giudice Rosa Maria Fornelli, si è discusso della costituzione di parte civile del Coub. L’avvocato difensore di Immovilli, Antonello Riccio, ha chiesto al giudice l’esclusione del Coub come parte civile, sostenendo che non ci sia stata una denuncia querela da parte dell’ente nei confronti dell’imputato.
L’avvocato del Coub Giovanni Garippa ha invece sostenuto che il Coub abbia deliberato il mandato per l’assistenza legale, dichiarando così la propria intenzione, e che comunque Gentina avesse sporto querela in duplice veste, sia di persona fisica che di presidente dell’ente. Anche Gentina si è costituito parte civile, con l’avvocato Eugenio Fornaroli.  
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa