logo1

Pakistano denunciato per documenti falsi e ingresso illegale in Italia

polizia auto01

 

La Volante è intervenuta presso una locale struttura ricettiva dove il 35enne era ospite

 
 

Era ospite dalle suore della Casa Immacolata in via Vittorio Veneto a Verbania il pakistano di 35 anni denunciato dalla Volante della Polizia per possesso di documenti falsi. La pattuglia è intervenuta lunedì sera, perché l’ospite aveva mostrato un documento che, dal riscontro in banca dati (dal momento che tutte le strutture ricettive consegnano alla Polizia i dati sulle presenze) risultava rubato o smarrito.  L’uomo, subito condotto per accertamenti in Questura, si è presentato come  N.H., 35enne cittadino pakistano, dichiarando generalità diverse da quelle indicate nel passaporto mostrato alle suore per la registrazione. All’interno del documento, è stato trovato un permesso “per richiesta di asilo politico”, rilasciato dalle Autorità elleniche, con la foto dell’indagato, ma generalità diverse sia da quelle contenute nel passaporto, sia da quelle da lui fornite oralmente. Accertamenti tecnici hanno confermato la falsità dei documenti in possesso del pakistano, che sono quindi stati sequestrati. L’uomo è stato denunciato a piede libero per possesso di documenti di identificazione falsi e ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. 

 

Di Maria Elisa Gualandris

         
Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa