logo1

omegnaferito

Poteva avere conseguenze tragiche l'incidente successo questa mattina ad Omegna. Un uomo, con regolare porto d'armi, si è ferito con la sua pistola, regolarmente denunciata. Il quaarantasettene omegnese, che era in auto, ha raccontato agli agenti del commissariato di Omegna e della polizia scientifica di non essersi ricordato che l'arma fosse carica. Mentre la stava spostando è partito accidentalmente un colpo che lo ha ferito ad un piede. Lui stesso si è recato al pronto soccorso di Omegna e da qui   è stato trasferito al Castelli di Verbania dove gli sono stati applicati diversi punti per suturare la ferita. 

Ripartita questa mattina la ferrovia vigezzina fra Re e Camedo. Era ferma dal pomeriggio di Pasqua dopo la frana di Olgia. Intanto dopo il dolore si contano i danni economici causati alla valle dall'interruzione viaria. Ristoranti e bar di Re e Malesco sono i primi ad aver risentito della chiusura della strada.  " Abbiamo clienti affezionati oltre confine. A cui si aggiungono quelli di passaggio. Molti provenienti dal Vallese attraversano il territorio vigezzino per raggiungere il Ticino. Questi clienti mancheranno ai nostri conti " dicono preoccupati. 

Domani, giovedì, alle 15 a Villa Taranto alla presenza del Prefetto ci sarà un vertice fra Regione, Comuni vigezzini e Anas per discutere del progetto di messa in sicurezza della statale 337. Intanto questa sera su Vcoazzurratv il settimanale Extra ospita il sindaco di Re, Oreste Pastore.  Ci saranno interviste anche al presidente dei frontalieri Locatelli e ai parlamentari locali. Extra è in replica giovedì alle 12 e venerdì alle 18. 

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa