logo1

Caso Essepielle, Comune Omegna sborserà 120mila euro

omegna conscom giunta

Consiglio comunale a Omegna. La vicenda giudiziaria dell'ex Essepielle ha animatoil dibattito fra maggioranza e opposizione

Essepielle: la vicenda è chiusa.  La parola fine è stata scritta nell’ultimo consiglio comunale di Omegna. Il comune cusiano dovrà sborsare per l’annosa questione giudiziaria 120mila euro, anziché più di 800mila, come era stato precedentemente previsto. Il risparmio è stato approvato dall’assemblea, anche se non sono mancate polemiche. “Ci sono responsabilità oggettive – ha chiosato Giulio Lapidari, capogruppo del Popolo della Libertà – da parte del sindaco su questo argomento. Mellano ha condizionato la vita cittadina degli ultimi anni a causa di questo argomento”. Lapidari ha aggiunto: “Si pensa soltanto al dato materiale relativo al risparmio, senza considerare tutte le persone che hanno dovuto affrontare negli scorsi anni dei processi giudiziari. Questo testimonia nuovamente la scarsa umanità dell’amministrazione Mellano”. Gli 800mila euro risparmiati hanno permesso alla giunta di presentare un avanzo di cassa pari ad un milione e 272mila euro per il triennio 2016-2018. Molto soddisfatta Rosa Rita Varallo, capogruppo del Partito democratico. “Il dato economico è importante – ha sottolineato – ma quel che più conta è essere riusciti a portare a termine una questione spinosa per tutti. Anche per la prossima amministrazione sarà un peso in meno”. Durante il consiglio comunale si è parlato anche di migranti e su proposta dei gruppi consiliari di Fratelli d’Italia e Lega Nord è passato un ordine del giorno riguardante la richiesta di rendicontazione delle spese da parte delle cooperative e delle aziende private. “L’immigrazione è un business – hanno detto Mattia Corbetta e Stefano Strada – e non ci sembra giusto che non sia sottoposto alle stesse regole che valgono per qualunque altro settore”. Infine, è stata approvata in via definitiva la variante riguardante l’area della “Boschina” di Bagnella. Essa è divenuta a tutti gli effetti area turistico-ricettiva e ciò è funzionale alla futura nascita di un campeggio nella zona.  

 

Andrea Calderoni

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa