logo1

Nuovo terremoto per Veneto Banca. Anselmi lascia la presidenza

veneto banca

Beniamino Anselmi lascia la presidenza di Veneto Banca restando però consigliere. Ufficialmente la decisione è motivata da un maggiore impegno nell’area "Information & Communication Technology". In realtà la decisione avrebbe motivazioni diverse.

In ambienti ben accreditati, si vocifera alla base vi siano divergenze rispetto ai piani di avvicinamento con la Popolare di Vicenza. Chi conosce Anselmi lo descrive come banchiere “vecchio” stile, pronto a discutere i piani di integrazione con il mondo sindacale per rendere il più possibile ogni scelta condivisa. Di parere diverso sarebbe il presidente Mion. Già perché in caso di fusione si ipotizzano tagli per 2500 unità complessivi. Dunque un nuovo terremoto in casa Veneto Banca. La situazione che si sta vivendo a Montebelluna viene monitorata con la giusta attenzione anche dal più lontano Piemonte. “ Abbiamo già proclamato lo stato di agitazione. La situazione non è facile. Per il omento ci atteniamo rigorosamente all’orario, niente straordinari, ma siamo anche pronti a passare allo sciopero “ fa notare Aldo Sebastiani della Fabi Cgil Novara e Vco. La situazione in effetti è complessa. Il matrimonio con la Popolare di Vincenza tiene con il fiato sospeso i rappresentanti dei lavoratori del comparto bancario. “ Abbiamo fanno notare su tutti i tavoli di discussione cosa comporta una fusione. Ci sarà una sovrapposizione di sportelli con inevitabili tagli “ aggiunge Sebastiani. Non è il caso del Piemonte però. “ No questo non ci riguarda ma noi abbiamo aperta la partita della direzione di Intra. In una logica di fusioni e di risparmi ci chiediamo come verranno collocate le circa 200 persone che qui lavorano “. Se il quadro non fosse già preoccupante occorrerebbe ancora parlare delle perdite accumulate dalle due banche negli ultimi 6 mesi e i contenziosi aperti con i vecchi azionisti.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa