logo1

Nenryu seconda ai regionali

Presso il palazzetto dello sport “Le Cupole” di Torino, Sabato 15 Febbraio, il comitato regionale della Fesik (Federazione Sportiva Italiana Karate) ha organizzato sotto l`attenta visione del Presidente del Piemonte Maestro Biagio Marra, il Campionato Regionale Piemontese.

 

Presenti all`importante appuntamento ben 19 società partecipanti, le quali hanno portato oltre 350 atleti e 30 squadre, che si sono sfidate sia nella specialità del Kata (forme) che nel Kumite (combattimento), nelle diverse categorie.

 

La A.S.D. Nenryu di Verbania, seguita dall`allenatore Maestro Mario Piazzani, si é portata a casa un ricco bottino di medaglie e coppe, tanto da posizionarsi al secondo posto, nella classifica generale di società.

 

Di seguito i risultati:

 

Campioni regionali individuale, premiati con la medaglia d`oro nel kumite, Francesco Dallapina (6-8 anni cinture G/A/V), Sophia Botta (9-10 anni cinture G/A), Andrea Sciarini doppio oro kumite e kata (13-14 anni cinture M/N), Alessandro Brigantino (15/17 anni -65 kg cinture BL/N/M), Aaron Sblendorio (Ippon 15/17 anni open), Alfio Sanfilippo (senior -75 kg BL/M/N).

 

Medaglia d`argento: nel kumite Matilde Vizzotto (9/10 anni cinture G/A),

Aleksandro Storozhuk (6/8 anni cinture G/A/V), Aaron Sblendorio (15/17 anni +65 kg cinture BL/N/M).

 

Campioni regionali a squadre, premiati con coppa e medaglia d`oro nel kumite femminile, Sophia Botta e Matilde Vizzotto (9/10 anni open), nel maschile e mista doppio oro per Aaron Sblendorio e Alessandro Brigantino (15/17 anni open). Medaglia d`argento per Andrea Sciarini (mista 13-14 anni open) e di bronzo per Aleksandro Storozhuk (6-8 anni open), entrambi dati in prestito ad un`altra società.

 

“Gli applausi vanno comunque a tutti gli atleti per l`alto livello di competitività dimostrata”, commenta il presidente della FESIK Sean Henke.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa