logo1

Possaccio, 12 settembre è la data

E’ deciso: sabato 12 settembre, al bocciodromo di Possaccio la compagine locale sfiderà per l’ultima decisiva gara di campionato il Sant’Angelo Montegrillo, che la precede in classifica di un solo punto.

Dopo un paio di comunicati, poi cancellati dall’incombere della pandemia, la FIB ha deciso: niente playoff tra le vincenti dei 4 gironi di A/2: chi chiude al primo posto sale direttamente in A/1.  Ci sono più di 2 mesi di tempo per preparare la sfida, sperando nel frattempo che il virus sia stato debellato così da consentire l’accesso al bocciodromo anche ai molti tifosi del Possaccio.

 

Lo spera anche il presidente Dario Mazzolini: “Si  affronterà la prima in classifica, e lo si farà con buone speranze. Il fattore casa ci dovrà aiutare, ecco perchè auspichiamo che l’accesso al pubblico nel frattempo venga ripristinato in tutti gli sport, non solo nelle bocce”.

 

All’andata in Umbria Possaccio perse per 3 a 5, ma i tempi sono cambiati, così come in parte anche l’assetto tattico della squadra, modificato per dare il meglio da parte dei vari Paone, Signorini, Chiappella, Campisi, Turuani e Martinoli, i quali avranno ora il tempo e lo spirito giusto per prepararsi all’ultima tenzone contro Battistoni, Maccarelli, Palazzetti e compagni.

 

Nel frattempo le bocciofile hanno riaperto i battenti dal 25 maggio, rispettando le norme sul distanziamento sociale: niente strette di mano, distanza di due metri tra un giocatore e l’altro sulle corsie da gioco, utilizzo delle mascherine, igienizzazione delle bocce e degli attrezzi, divieto di utilizzo degli spogliatoi e annullamento delle proprie bocce sbagliate.

 

Invece le società potranno tornare ad organizzare gare, al momento a porte chiuse, con la presenza dei soli soci coinvolti nell’organizzazione, sin da sabato 11 luglio 2020, o addirittura forse da sabato 4 luglio, purché sussistano le condizioni  richieste: saranno gare preferibilmente individuali, ma anche a coppia, e si disputeranno preferibilmente nei bocciodromi all’aperto.

 

Infine la buona notizia, che diamo con molto ritardo, ma con grande soddisfazione: l’ex campione del mondo  Antonio Riva, in compagnia della moglie, ha sconfitto il Coronavirus:

“E’ stata dura ma ce l’abbiamo fatta !”  ha detto il campione dopo oltre un mese di battaglia all’ultimo respiro. Così, insime a a Sergio Tosi, anche Riva sarà in panchina a guidare la squadra il 12 settembre.

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa