logo1

A Gravellona Toce la fase finale dei campionati italiani paralimpici di atletica

Attesi più di 100 atleti per un totale di 21 società

Presentata questa mattina a Gravellona la finale nazionale dei Campionati Italiani Paralimpici di società di atletica leggera, in programma domani e domenica allo stadio Boroli. Per il tricolore si sfideranno 21 società con 119 atleti e dieci guide sportive provenienti da tutta Italia: sono sei i titoli tricolori in palio nel settore assoluto, promozionale e giovanile, sia al maschile che al femminile. Tanta la voglia di ben figurare e, perché no, di vincere, per la società di casa, il Gsh Sempione '82, che organizza la manifestazione con l'appoggio di comune, Provincia e tanti sponsor.  L'avversaria più temibile per la società guidata da Elisabetta Saccà è l'Omero Bergamo, ma la carica di Riccardo Bagaini e dei suoi compagni è davvero grande. Presente in mattinata alla presentazione della competizione il presidente Fispes Sandrino Porru. " L'ultima tappa ed appuntamento finale dei campionati è molto attesa: sono sicuro che ci sarà grande spettacolo e l'augurio è che ci possa essere tanta gente, nel rispetto dei limiti legati al Covid, sulle tribune dello stadio Boroli. Per me essere qui insieme al Gsh Sempione '82 è un tuffo al cuore: il ricordo di Angelo Petrulli è sempre presente nel mio cuore".  La gara del fine settimana sarà una sorta di antipasto di un ricco 2022. " Festeggeremo i 40 anni del Ghs- ha spiegato la presidente Elisabetta Saccà- ed in programma abbiamo davvero tante iniziative: gare, eventi e promozione dell'attività in tutto il Vco" 

Pin It

GUARDA LA TV LIVE (2)

Sport

Mercoledì, 01 Dicembre 2021
Csi, il punto del week end
Martedì, 30 Novembre 2021
Nenryu doppio oro europeo
Martedì, 30 Novembre 2021
La Mamy emigra a Vanzaghello
Martedì, 30 Novembre 2021
Le pagelle della Paffoni contro Piombino

Pubblicità-sport

loghi sport

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa