logo1

Ultima gara di un mondiale da urlo

Con la Veia SkyRace di ieri, si sono chiusi i Mondiali di Skyrunning organizzati in maniera perfetta in Ossola

La gara di ieri ha celebrato la disciplina SKY, dopo la VERTICAL di venerdì e la SKYULTRA di ieri. La somma dei risultati SKY e VERTICAL assegna titoli e medaglie della Combinata. Complessivamente, erano in palio 27 ​​medaglie con un record di 10 Paesi che ne hanno conquistata almeno una. ItaliaSpagna e Giappone sono in testa alla classifica.
 
La parte del leone è toccata allo svizzero Roberto Delorenzi, 25 anni, che ha portato a casa due medaglie d'oro, per la Sky e quella per la Combinata. Pluricampione di skyrunning, l'impressionante curriculum di Delorenzi è iniziato nei Campionati Mondiali Giovanili di Skyrunning nel 2017, è proseguita con un bronzo ai Campionati Mondiali di Skyrunning 2020 e stato anche vincitore del primo VK OPEN Championship lo scorso anno. A maggio ha segnato il miglior tempo del mondo sul Kilimangiaro.
 
Ha dominato la Veia SkyRace®  già sede dei Campionati Europei di Skyrunning 2019. Il tracciato si sviluppa in Val Bognanco ed è lungo 31 km con 2.600m di dislivello positivo lungo sentieri, creste e morene. Delorenzi ha raggiunto per primo il punto più alto a 2.444m di altitudine, è caduto in discesa, ma ritirarsi non era un'opzione. “Sapevo di essere più preparato per la gara SKY rispetto al VERTICAL e puntavo alla Combinata. Questa medaglia d'oro è incredibile e sono così felice!” L'argento è andato al francese Frédéric Tranchand, il bronzo al giapponese Ruy Ueda e vince l’argento nella Combinata.
 
Denisa Dragomir dalla Romania ha conquistato la gara femminile. Non è riuscita a battere il suo stesso record, ma è stato abbastanza per essere incoronata Campionessa del Mondo SKY. In vetta alla Cima Verosso, era dietro alla svedese Lina El Kott, quando la scandinava ha rallentato per problemi di stomaco, Dragomir è stata libera di spingere al massimo per agguantare l'oro. “Sono così entusiasta di questo risultato. Amo così tanto questa gara. Ora l'ho vinta sei volte, ma questa è speciale. Non solo perché mi ha dato il titolo mondiale, ma anche perché quest'anno sono stata infortunata a lungo e tornare al mio meglio è già una vittoria”. El Kott ha perseverato nel tagliare il traguardo in 10° posizione ed è stata premiata con una medaglia d'argento nella categoria Combinata.
 
La spagnola Patricia Pineda, Campionessa Europea 2021, ha preso l'argento e l'italiana Martina Cumerlato, il bronzo, contribuendo al primo posto dell'Italia nella classifica nazionaleSpagna e Giappone si sono piazzate al secondo e terzo posto.
 
Nella Combinata, l’oro femminile è andato a Barbora Macurova dalla Repubblica Ceca e il bronzo all’italiana Chiara Giovando. Al maschile il bronzo è andato allo statunitense Joseph DeMoor, grazie soprattutto alla sua vittoria a sorpresa nel VERTICAL.
 
Gli atleti dei team ufficiali erano in totale 256, suddivisi quasi equamente nelle tre discipline.
 
Trentacinque paesi hanno partecipato con squadre ufficiali a questa settima edizione dei Campionati Mondiali di Skyrunning: Andorra, Australia, Austria, Belgio, Bolivia, Brasile, Bulgaria, Costa Rica, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Francia, Germania, Ungheria, Irlanda, Israele, Italia, Giappone, Kosovo, Lituania, Montenegro, Paesi Bassi, Macedonia del Nord, Norvegia, Perù, Portogallo, Romania, Serbia, Slovenia, Corea del Sud, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Regno Unito, USA. Per la prima volta hanno partecipato nove nuovi paesiBelgioGermaniaIrlandaIsraeleKosovoMontenegroRomaniaSlovenia Sud Africa.
 
Marino Giacometti, Presidente della International Skyrunning Federation, ha dichiarato: “con 35 nazioni nella classifica finale, dieci delle quali hanno vinto medaglie, il bilancio di questi Mondiali è più che positivo. Sono stati tre giorni di epica skyrunning in queste fantastiche montagne che hanno trasmesso l'essenza di questo sport al mondo."
 
Gli eventi sono stati organizzati dall'Ossola Skyrunning World Champs 22, creata appositamente per gestire i Campionati del Mondo di Skyrunning 2022.
Cinque arbitri internazionali di hanno partecipato agli eventi e sono stati effettuati test antidoping WADA.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa