logo1

Le pagelle della Paffoni con Alessandria

Voti e giudizi della Paffoni che ha sconfitto la Fortitudo Alessandria sabato scorso. Ancora una volta l'mvp di mago Bag è super Balanzoni

DEL TESTA : VOTO 6 : Tira parecchio ma questa volta le mani sono fredde. Non fa però mancare mai il suo contributo difensivo.

NERI : VOTO 5,5 : Ha avuto un inizio d'anno difficile a causa di qualche problemino fisico ed il suo minutaggio è calato rispetto ad inizio anno. Appunto per questo motivo ci aspettiamo più intraprendenza e più voglia di rivalsa quando viene schierato in campo

PROCACCI : VOTO 6,5 : Continua la crescita di Alessandro. Sia in fatto di minuti nelle gambe sia di punti nel tabellino. Deve ancora migliorare la conoscenza con i compagni. Ma la strada ci pare quella giusta.

ARTIOLI : VOTO 6,5 : Altra buona partita dell'ex Montecatini. Intenso in difesa e presente in attacco.

ZUGNO : VOTO  6 : Gioca poco per il riacutizzarsi di un problemino al ginocchio. Quando è in campo però si dimostra un buon direttore d'orchestra

BALANZONI : VOTO 7 : Continua il mese magico di Jacopo. 18 punti, 10 rimbalzi, 30 di valutazione. Inutile aggiungere altro

PRANDIN : VOTO 6 : La partita in generale è oltre alla sufficienza ma gli diamo mezzo punto in meno perché a volte traduce la sua carica agonistica in troppo nervosismo. E questo aspetto a volte si rivela controproducente per lui e per i compagni

SGOBBA : VOTO 6,5 : Se oltre al talento innato ci mettiamo una prova di sacrificio vuol dire che Giorgio si sta calando bene nella parte. Doppia doppia sfiorata con 10 punti e 9 rimbalzi.

TERRENI : VOTO 5,5 : Andreazza prova a dargli fiducia schierandolo da subito nel primo quarto. La risposta di Emanuel però è timida ed impacciata. Sappiamo che non è facile quando non si hanno tanti minuti di esperienza nelle gambe  ma la partita di ieri per lui sembra tanto un'occasione persa

SCALI : VOTO 6,5 : Il percorso di maturazione è ormai completato. Tira poco, difende tanto, rimane concentrato per tutto l'arco della partita  e fotografa quanto scritto nell'ultimo quarto quando dapprima sbaglia malamente un passaggio  autoaccusandosi  dell'errore e poi va subito a recuperarlo con voglia ed intensità

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa