logo1

I sette anni in C del Verbania ed i suoi campioni premiati in ogni partita: bella iniziativa

verbania gruppo 01Bella iniziativa al Pedroli prima di ogni partita con la associazione “Sette anni in C” che premia ex giocatori e dirigenti che fecero parte di quei sette anni ruggenti tra il 66 ed il 73 del Verbania in terza serie. Prima della gara col Borgosesia premiato Roberto Salvadori, poi scudetto col Toro.

Tra le purtroppo poche cose belle che si sono viste questo sabato allo Stadio Pedroli in occasione della brutta sconfitta dei lacuali contro il Borgosesia (il risultato è stato negativo, la prestazione obiettivamente non può aver soddisfatto tecnici, dirigenti e tifosi ma guai a pensare che la situazione sia compromessa, buon lavoro a mister Paolucci ed in particolare ai suoi ragazzi che possono e devono fare meglio) c’è stata una piccola anteprima, che peraltro si vede in quello che fu lo Stadio dei Pini già da parecchio in stagione. In ogni partita casalinga un gruppo di tifosi che hanno costituito una sorta di associazione denominata “7 anni in C” si propone di premiare tanti ex giocatori o personaggi che dal 1966 al 1973 hanno vestito la casacca biancocerchiata nella terza serie nazionale. Prima della gara contro i granata ad essere premiato è stato Roberto ‘Topo’ Salvadori, nel Verbania dal 69 al 72 prima  di vestire le maglie di Alessandria e del Torino di Gigi Radice con il quale vinse lo scudetto nel 76. Una bellissima idea, una iniziativa lodevole per ricordare il passato glorioso anche per esorcizzare un presente che se societariamente ha riservato finalmente  una certa stabilità al calcio verbanese, sul campo a livello di risultati non può dirsi ad oggi positivo anche se, ripetiamo, l’obiettivo lo si può ancora raggiungere.

GT

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa