logo1

Vittoria per l’olandese Taco Van der Hoorn della Intermarchè Wanty Gobert davanti a Davide Cimolai, Elia Viviani e Peter Sagan nella terza tappa del Giro d’Italia da Biella a Canale, Filippo Ganna ha mantenuto la maglia rosa rimanendo sempre nelle prime posizioni sugli strappi che hanno contraddistinto il finale in attesa della frazione di domani, decisamente dura da Piacenza a Sestola. “Domani inizia il Giro del miei capitani – ha detto Ganna a fine tappa – e forse dovrò cedere questa bellissima maglia”

Che spettacolo Filippo Ganna, nella cronometro di Torino che ha aperto il Giro d’Italia il neo cittadino benemerente di Verbania ha stravinto rifilando 10’’ al secondo classificato, l'azzurro Edo Affini, grande cronomen pura anche lui ed ha vestito la prima maglia rosa dell’edizione, domani l’arrivo per velocisti a Novara.

Appuntamento internazionale per Francesca Barale, che nel prossimo week end in maglia tricolore, con la sua VO2 Team Pink disputerà in Francia il Tour de Gevaudan-Occitaine, corsa a tappe in due frazioni valida come prova della UCI Women Junior Nation’s Cup. Prima tappa sabato con partenza ed arrivo a S. Etienne du Valdonnez di 70 Km che propone 4 passaggi sulla Cote d’Aguenous, oltre all’arrivo in salita finale, domenica la seconda frazione a Mende che è sede di partenza ed arrivo dopo 65 di corsa con le due lunghe salite del Col du Monthirat e della Sommet Croix Neuve. Due tracciati diruissimi che possono però esaltare le doti da scalatrice dell’ossolana.  

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa