logo1

Il ‘Chino’ che fa diventare grandi i talenti…

marco dellavedovaDue medaglie per il lombardo Andrea Piccolo agli europei di Alkmaar, è l’ultimo juniores ad ottenere grosse cose diretto da Marco Della Vedova. Ganna, Alafaci, Felline, Rubino e non solo sono professionisti dopo essere stati diretti dal mergozzese…

Poche settimane or sono abbiamo parlato del Cheula DS di Egan Bernal che ha vinto il Tour on maglia Ineos e dei primi successi del colombiano che vinto la Grand Boucle diretto proprio dal crodese alla Androni Sidermec. In questi giorni spiccano i due podi del lombardo Andrea Piccolo agli Europei di Alkmaar. Il talento del Team LVF è infatti riuscito a salire sul palco delle premiazioni sia nella prova a crono che in quella in linea. Il giovanotto è uno dei tanti campioncini in lista che sono passati sotto le sgrinfie, ovviamente positive, di Marco Della Vedova, altro totem del movimento locale delle due ruote. Smessi i panni del corridore il mergozzese ha subito iniziato a ‘guidare’ l’ammiraglia unendo il compito a quello di ispettore di percorso delle gare Rcs: Pedale Ossolano, Pedale Castanese (affiliata anche a Rostese ed Sc Verbania), Aspiratori Otelli e Bustese SC Verbania prima del passaggio al Team LVF che è uno dei team di punta della categoria juniores. Piccolo è solo l’ultimo dei campioncini (difficile non vedere il giovane cresciuto nella Senaghese con una casacca da professionista) che sono stati diretti dal ‘Chino’. Ne citiamo soprattutto tre, ovviamente Filippo Ganna, che è al Team Ineos e che ha vinto tre mondiali su pista oltre a qualche titolo italiano. Con le maglia della Castanese Verbania e della Otelli fece grosse cose che gli aprirono lo porte a quel che è ora. Citiamo Eugenio Alafaci, da tempo prof con la Trek Segafredo e citiamo Fabio Felline, anche lui oggi alla Trek Segafredo dopo aver corso anche con la Androni Giocattoli. Per lui 13 vittorie da prof anche in corse importanti, la classifica a punti della Vuelta a Espana del 2016. L’ultima nel 2017 a Tour de Romandie. Tanto Alfaci che Felline erano le punte di un Pedale Castanese che mieteva successi diretto proprio da Della Vedova. Non si devono dimenticare atleti come Omar Sottocornola, che ha corso qualche stagione da elite senza troppa fortuna, come Samuele Rubino che adesso corre con il Team Kometa di Basso e Contador e pare avere un bel futuro. Non dimentichiamo Andrea Bartolozzi (un solo anno) che a breve sarà stagista con la Neri Sottoli Selle Italia KTM (ma radio mercato parla di un accordo già in tasca per la prossima stagione). Il prossimo? Ci scommettiamo che sarà proprio Piccolo? Del resto quel che tocca il ‘Chino’ diventa oro…

GT

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa