logo1

Berlino 2020: Danimarca in finale col record ma l’Italia fa urlare...

In semifinale dell’inseguimento a squadre ai mondiali di Berlino la Danimarca va in finale con l’ennesimo record del mondo in 3’46’’201 ma l’Italia di un Ganna in gran forma va fortissimo e chiude con un grandioso 3’46’’513 seconda prestazione mondiale, domani finalina con gli Aussie…

Sarà Danimarca contro Nuova Zelanda la finale del torneo dell’inseguimento a squadre ai mondiali su pista di Berlino, l’Italia però merita applausi e sarà in finale per il bronzo con un tempo migliore di quello dei neozelandesi nella loro semifinali. E’ stata peraltro entusiasmante la semifinale che ha visto in pista gli azzurri contro i danesi; Marco Villa inventa un cambio inatteso, toglie dal quartetto Michele Scartezzini e con Filippo Ganna, Simone Consonni e Francesco Lamon inseriesce il giovane Jonathan Milan. La gara vede i danesi spingere forte da subito, l’Italia va sotto di circa un secondo e quattro ma nel finale è proprio il vignonese del Team Ineos che si mette in testa e tira da solo, senza cambi, negli ultimi giri spingendo forte il rapporto sul 62x14, la forbice dello svantaggio cala e l’Italia si avvicina: la Danimarca vince: 3’46’’201 ed è ancora record del mondo, gli azzurri chiudono con uno straordinario 3’46’’513, tempo che questa mattina sarebbe stato record del mondo, tempo di quasi tre secondi migliore dell'Australia che gli azzurri affronteranno nella finalina per il bronzo. Insomma un quartetto che ha sfidato i marziani ma che ha dimostrato di esserci eccome, un Filippo Ganna che pare avere una gamba davvero molto molto buona. Domani le finali, nella sessione serale, indicativamente a partire dalle 19.25 in diretta su Raisport ed Eurosport 2.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa