logo1

Coronavirus: annullato l'UAE Tour

Le autorità locali fermano l’UAE Tour che si sarebbe chiuso sabato, controlli medici a tappeto negli alberghi dopo alcuni stati febbrili che hanno colpito due membri della carovana, italiani, probabilmente massaggiatori di un team, con positività al CoVid-19. Tra gli organizzatori anche Della Vedova e Longo Borghini ma nessun altro oltre i due positivi avrebbe avuto problemi.

Incredibile quando successo questa sera ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi dove si sta  meglio si stava disputando una bella edizione dell’UAE Tour, gara a tappe organizzata da alcune stagioni (l’unione tra Dubai Tour ed Abu Dhabi Tour ha dato vita ad una unica corsa) da Rcs Sport, lo stesso staff organizzativo che allestisce il Giro d’Italia. Dopo la frazione odierna con arrivo in salita ad Jebel Hafeet (vittoria di Pogacar maglia rossa per Yates) mentre corridori e staff erano a riposo nei lussuosi alberghi di Abu Dhabi sono stati raggiunti da alcune ambulanze, mezzi medici e da alcuni agenti della Polizia, inequivocabile il logo sulle vetture della Polizia stessa: CBRN che sta a significare Chemical-Bacteriological-Radioactive-Nuclear, insomma non si è trattato di controlli a tappeto antidoping ma di controlli medici  (per tutti; corridori, organizzatori, giornalisti) per valutare la presenza di possibili contaminazioni di Coronavirus CoViD-19. Due stati febbrili per due membri dello staff di una formazione partecipante (indiscrezioni non confermate parlano di due massaggiatori italiani della UAE Team Emirates) hanno destato sospetti, i loro controlli con tampone hanno dato positività, da qui i controlli a tappeto che hanno portato alla decisione di annullare la corsa e di tagliare le ultime frazioni. Nello staff organizzativo anche Marco Della Vedova come ispettore di percorso e Paolo Longo Borghini quale regolatore in moto, nessuno degli organizzatori però avrebbe particolari problemi.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa