logo1

Domenica il ‘Fiandre’, Elisa sui ‘suoi’ muri…

Elisa Longo Borghini domenica al Giro delle Fiandre nella sua versione femminile vinta peraltro nel 2015, gara a porte chiuse, partenza ed arrivo a Oudenaarde con tre tratti di pavè e nove muri da scalare in 135 km di gara…

Dopo il decimo posto della Gand Wevelgem di ieri domenica torna in sella Elisa Longo Borghini che sarà al via del Giro delle Fiandre, nella sua versione femminile che anticipa quella classica del maschi, nello specifico Ronde Van Vlaanderen e Ronde Van Vlaanderen vor Wrouven. Una edizione della corsa, che Elisa ha dominato nel 2015 con una bella fuga da lontano, totalmente a porte chiuse, con gli organizzatori del consorzio Flanders Classics che non hanno nemmeno pubblicato i percorsi delle gare sul loro sito ufficiale invitando la gente a restare a casa. Percorso comunque sia noto. Partenza ed arrivo a Oudenaarde, 135 km di gara che iniziano con tre tratti di strada in pavè (Lippenhovestraat, Paddestraat e Acterbergstraat) e nove muri (queste salite secche, spesso in pavè, di massimo 1500 metri con pendenze importanti, da scalare, alcuni in pavè, alcuni in asfalto; queste salite ripide dalle pendenze estreme, nomi altrettanto da leggenda:Leberg, Berendries, Tenbosse, Muur-Kapelmuur (il mitico ‘Grammont o Muur Van Geerardsbergen), Kanarieberg, Taaienberg, Kruisberg, Oude Kwaremont e Paterberg.

    

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa