logo1

E’ ancora ‘Top Ganna’: vince la crono di Valdobbiadene, terzo successo al Giro …

Una cronometro corsa da dominatore ed a Valdobbiadene terzo successo di tappa dl Giro d’Italia per Filippo Ganna dopo quelli di Palermo e di Camigliatello Silano, preceduto il compagno Dennis di 26’’, il vignonese iridato contro il tempo non lo si batte…

Terzo successo di tappa per un Filippo Ganna ancora eccezionale al Giro d’Italia, il campione del mondo della cronometro ha vinto da dominatore la frazione odierna contro il tempo da Conegliano a Valdobbiadene. La condotta di gara del vignonese è stata alquanto intelligente, ha gestito nella prima parte, nella quale c’era da scalare il durissimo Muro di Cà del Poggio, al termine della quale ha comunque trovato il miglior tempo precedendo il compagno di squadra Rohan Dennis di un solo secondo e nella parte centrale dei 34.1 km del percorso, quella maggiormente da specialisti, Filippo ha fatto la differenza ed al secondo intermedio ha portato il vantaggio a 5’’ che sono diventati 18 nel terzo intertempo. Il finale della prova era più mosso attraverso i vigneti dai quali si produce il prosecco ma l’iridato, elegante e potente, quasi un tutt’uno con la sue specialissima bicicletta Pinarello dorata  equipaggiata con ruota a profilo alto davanti e lenticolare dietro, con il 58 come massimo rapporto, ha guadagnato ancora, tempo finale sul traguardo di Valdobbiadene 42’40’’, con un vantaggio di 26’’ proprio su Dennis. E’stato poi il tempo di attendere la fine della prova, seduto sulla ‘hot sit’ e di gustarsi la lotta tra chi si gioca il successo finale in questo Giro che ha visto Joao Almeyda mantenere la maglia rosa, senza che nessuno sia però riuscito ad avvicinare il tempo dei primissimi con Filippo che dunque ha calato il tris; Palermo, Camigliatello Silano ed oggi Valdobbiadene. Tre tappe vinte, sino ad ora, nella sua prima grande corsa a tappe e scusate se è poco. Da domani spazio alle grandi montagne con il rischio Covid ed il rischio neve e freddo che potrebbe portare a qualche variazione dei tracciati prima della gran conclusione, tra otto giorni, con la cronometro da Cernusco a Piazza Duomo in Milano. Intanto su il calice, ovviamente di prosecco, per Filippo Ganna, che a cronometro davvero non si batte.      

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa