logo1

Le pagelle del ciclismo 2020

Stagione ciclistica appena terminata decisamente ribaltata dalla pandemia, ecco le pagelle della stagione, con Ganna e Longo Borghini sugli scudi, con una Barale in enorme crescita e non solo, tra ciclisti, tecnici e personaggi….

Le pagelle del ciclismo (agonistico) del Vco, in una stagione difficile…

Filippo Ganna, voto 10: stagione della sua definitiva consacrazione come atleta e come personaggio da inserire tra quelli su cui fondare il futuro del ciclismo italiano. Mondiale su pista, mondiale a cronometro (primo italiano della storia), tricolore a cronometro e un Giro con quattro tappe vinte oltre alla maglia rosa addosso, non si è fatto mancare nulla in tutti i sensi e come diceva un ex presidente Usa… “Il meglio deve ancora venire”…

Elisa Longo Borghini, voto 10: ultimo baluardo contro la tirannia arancione: due titoli italiani, una tappa in linea al Giro Rosa dove ha vinto la cronosquadre ed ha indossato la maglia rosa  seconda nel ranking del World Tour, seconda agli europei di Plouay, terza ai mondiali di Imola dove è forse la più forte del giorno ed una serie di prestazioni che raramente l’hanno vista lontana dalle primissime posizioni. C’è di più; si è vita una evidente maturazione ‘di testa’  che di certo ha pagato… Appuntamento al 2021, già adesso: la sensazione è che con questa poliziotta del paesello ci sarà da divertirsi.

Andrea Bartolozzi, voto 8: nella stagione dell’esordio vero e proprio salta fuori una pandemia, corre poco in questa stagione rispalmata su 4 mesi… Si fa vedere in Francia al Limousin poi paga i mesi senza gare e fatica, ci vediamo l’anno prossimo, speriamo senza soste: il Barto professionista è tutto da scoprire…

Francesca Barale, voto 10: che fosse una puledrina lo avevamo capito nel passato , ma se al primo anno da juniores ti permetti di stravincere un campionato italiano con una prestazione di quelle da ricordare, se corri un europeo a Plouay in sostegno della compagna Gasparrini che poi ha vinto e se spesso sei tra le protagoniste non è un caso… Di giovani Juniores vincenti che poi sono ‘scomparse’ ne abbiamo viste molte ma chissà perché siamo convinti che con la Baralina non sarà così… Futuro assicurato… lei può…

Marco Betteo, voto 8: il talentino della Mtb, con una voce roca e calda di quelle da conduttore radiofonico di trasmissioni tipo ‘Montecarlo Night’, qualche bel colpetto stagionale lo piazza sempre… bravo…    

Serena Calvetti, voto 10: non so se la rivedremo in sella ma la domese, con la nascita del suo Ettore, ha vinto la corsa più bella della carriera…

Pedale Ossolano, voto 9: non tanto per il titolo regionale di Venturini o altro bensì per aver avuto la determinazione di riuscire ad organizzare alla fine l’unica gara nel Vco in questo 2020 tormentato, una crono a Trontano, che è stata una bella giornata di ciclismo; bravi…

Marco Della Vedova, voto 9: dapprima quasi un mesetto di quarantena ad Abu Dhabi, poi un Giro da organizzatore con qualche guaio e poi la LVF, squadra nella quale è ds, che chiude… Un 2020 sulla falsariga del 2020 si direbbe, lui però c’è sempre e guarda già al 2021 sempre negli stessi ruoli e con una nuova ammiraglia… personaggio cardine…

Giampaolo Cheula, voto 9: come ds alla Androni Sidermec dimostra di essere capacissimo, ha saputo ben districarsi anche come presidente del Comitato Federciclismo del Vco… non sta mai fermo e va bene così…

Vasile Morari, voto 10: il filmato suo cambio di bicicletta a Pogacar nell’ultima cronometro del Tour de France è passato e passerà i tutti gli speciali sulla stagione ciclistica…. Premio Oscar !

Marco Rocca, voto 8: venne scelto ‘casualmente’ come presidente del CP Vco, alcuni anni or sono, adesso è consigliere regionale apprezzatissimo che, secondo noi, per il suo spirito di mediazione meriterebbe anche una poltrona che conta… un voto in più lo teniamo per dopo le elezioni regional, nelle quali è candidato, non si sa mai… stai a vedere che…………..

Sofia Nicolini, voto 6: giudizio per la stagione, forse è mancato il prendere bene le misure con la categoria juniores o forse altro, ha scelto di lasciate e comunque si è certamente divertita cociclismo ed allora voto 8,

Erika Simonelli, voto 6: in corsa con passione, la Gb Lion chiude il settore femminile e probabilmente non potrà essere in gara nel 2021; le auguriamo un colpo in extremis nel caso…a tutta nel ruolo di giudice… ed allora diventa tutto un 8…

Nicholas Dresti-Fabio Garzi, voto 7: la loro crescita continua, passo dopo passo…

Matteo Bellia, voto 8: è stato uno da ‘poche ma buone’, merita un bel 7, un punto in più per il coraggio di scendere di sella e puntare alla carriera medica… 7 + 1 fa 8… il conto torna.

Paolo Longo Borghini, voto 9: regolatore al Giro d’Italia, regolatore ai mondiali di Imola… dalle bici alle moto, sempre presente…

Andrea Cheula-Manuel Sannazzaro-Marco Boldini, voto 8: mica mollano ed alla Fagnano si divertono molto...

Cesare Nino, Fausto Barone, Mauro Simonatto, Piero Tedde, voto 7: un Giro da collaboratori, senza la paura del virus che stava ricominciando a dimostrarsi infame…

Verbania e Borgomanero, voto 10: in giorni difficili guardano avanti e chiedono una tappa del Giro d’Italia per il 2021, voglia di rinascere anche con lo sport… la avranno e la meritano…

San Domenico di Varzo, voto 10: perseverare non è così diabolico e prima o poi il Giro arriverà…. Magari dopo altro…

 

Mario Androni, voto 7: ah il Signor Mario… prima rompe con Gianni Savio (questione di soldi) poi come ci aspettavamo dopo un bel Giro corso dalla squadra ha fatto un passo indietro e nel 2021 si parlerà ancora di Androni Sidermec…

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa