logo1

Giro 2021: voci contrastanti per il Vco; solo una partenza?

Notizie contrastanti riguardo il Giro 2021 nel Vco; nelle ultime ore vanno registrate tante novità ed anche una indiscrezione clamorosa: subito arrivi a Novara ed Alba mentre a fine Giro un traguardo in salita in Valsesia a cui seguirebbe ‘solo’ una partenza da Verbania…non resta che attendere…

Diventa una sorta di mistero il Giro del 2021 che fa sorgere la più spontanea delle domande: ci sarà o meno il tanto annunciato (dalla maggior parte delle testate specializzate, Rai compresa) arrivo nel Vco? Fino alla giornata di ieri pareva del tutto fatta per la partenza da Torino e per un successivo approdo nel Vco a Verbania per poi ripartire da una località tra Gravellona, Borgomanero o Arona. Si sa che le cose con gli organizzatori di Rcs siano sempre molto variabili ed in effetti nelle ultime ore, stiamo parlando di notizie freschissime, delle ultime ore davvero, le cose sarebbero cambiate. Proviamo ad abbozzare una cronistoria a 48 ore dal momento in cui Rcs annuncerà la località della Grande Partenza; momenti che in questi mesi abbiamo seguito passo passo. Verbania aveva fatto richiesta di un arrivo di tappa già nello scorso mese di settembre, con la Regione che ne aveva garantito il sostegno, il tutto pareva decisamente fattibile con una successiva partenza da o da Borgomanero o da Gravellona Toce. Tutte località che attraverso le parole dei loro sindaci hanno confermato la candidatura. Poi ci si metteva il virus con la seconda ondata, L’Ungheria annullata ed il Piemonte che diventava favorito per ospitare i primi giorni di Giro: lo annunciava Raisport e le conferme fioccavano: una crono a Torino ed il giorno dopo subito a Verbania per far festa con Pippo Ganna. Nonostante si parlasse di altre possibili partenze quella Piemontese si manteneva favorita. Nei giorni scorsi esponenti della Regione si mettevano in contatto con Verbania, chiedendo conferma sulla volontà di ospitare la tappa e parlando di cifre, che, così si è detto, sarebbero coperte in parte (per Verbania e per tutte le altre località Piemontesi) dalla stessa Regione. Detto questo, la risposta è stata affermativa ma va anche detto che si sono registrate alcune riflessioni in più e sulla spesa ed anche sulla ‘promozione’ che un evento del genere, probabilmente a porte chiuse, potrebbe portare. Intanto nella tarda serata di oggi ecco la bomba decisamente verificata: il Giro passerà in Piemonte per ben due volte: la partenza da Torino è ormai certa ma subito dopo non ci sarà l’arrivo nel Vco bensì in quel di Novara per una frazione che si attende per velocisti, il giorno dopo ancora Piemonte verso Alba, partendo probabilmente dal Biellese se non dalla stessa Biella. Le nostre terre torneranno protagoniste nel finale del Giro, con un arrivo di tappa in Valsesia (si dice di un traguardo inedito ad Alpe di Mera) ed il giorno dopo ecco il Vco, con Verbania che ospiterebbe ‘solo’ una partenza di tappa, probabilmente verso un arrivo in Valle Spluga a Madesimo, dopo un lungo sconfinamento in Svizzera. Martedì, probabilmente, si saprà.  

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa