logo1

Giro 2021 con Novara, la Valsesia e Verbania, ormai solo da presentare…

Sopralluoghi effettuati sia a Verbania per una partenza sia a Novara per un arrivo, sta per nascere il Giro d’Italia 2021 che sarà presentato nelle prime settimane di febbraio con ben 8 località piemontesi toccate dal percorso…

Ormai manca davvero solo il momento in cui sarà levato il proverbiale drappo rosa dal percorso del Giro d’Italia. Subito un applauso agli organizzatori di Rcs Sport perché in un momento così difficile sono riusciti a mettere in piedi un tracciato che, si vedrà al momento della presentazione, probabilmente l’11 febbraio, sarà spettacolare e tosto. Confermata la possibilità di una partenza a Verbania, una Verbania che in un primo tempo avrebbe voluto un arrivo di tappa ma che accoglierà comunque per la quinta volta nella sua storia la corsa rosa. Il Giro partirà da Torino sabato 8 maggio, con una cronometro di una quindicina di Km, che strizza l’occhio al nostro Pippo Ganna e che si chiuderà in Piazza Castello dopo essere partita da una delle due località che ospiteranno le partenze torinesi, o la palazzina di Stupinigi o il mausoleo Cavouriano di Santena. Il giorno dopo partenza da una delle due località dette, quella che non darà il via alla crono, ed arrivo a Novara, che non vede un traguardo di tappa della corsa rosa del 1968 quando vinse Eddy Merckx in maglia iridata e che nel 1988 ospitò la partenza della frazione poi conclusa a Selvino e vinta da Andy Hampsten. Un traguardo per velocisti con arrivo in Viale Kennedy, di fronte al Pala Dal Lago dove si sono chiuse anche tante edizioni del Giro del Piemonte negli anni 80 e 90. Dopo la terza frazione in regione da Biella a Canale d’Alba, la discesa e la risalta, ultima parte del Giro ancora in Piemonte; venerdì 28 maggio arrivo in Valsesia con la frazione che da Busto Arsizio arriverà all’Alpe di Mera, sopra Scopello, traguardo inedito, dopo aver toccato Borgosesia e probabilmente Borgomanero. Ed eccoci a Verbania, indicativamente il giorno 29 maggio. I primi sopraluoghi logistici sono stati effettuati dagli organizzatori; indicativamente sarà il lungolago di Pallanza, con Piazza Garibaldi, a far da sede del villaggio, del raduno e delle operazioni preliminari di foglio firma. Dopo la partenza la corsa punterà verso la Svizzera, per poi chiudersi ad Alpe Motta di Madesimo. Per conoscere tracciati e chilometraggi bisognerà attendere la presentazione ufficiale ma gli appassionati possono essere contenti: Grande impegno di regione e Comuni insomma; una partenza in Provincia e due arrivi limitrofi della corsa rosa sono in effetti cosa abbastanza rara…    

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa