logo1

Merlier si prende Novara e Ganna continua a vestire il rosa..

Da Stupinigi a Novara tappa che si infiamma solo nel finale, Ganna guadagna tre secondi e mantiene la maglia rosa tra gli applausi della gente, tappa finita in volata col successo di Tim Merlier su Nizzolo e Viviani.

Il belga Tim Merlier ha ottenuto la sua prima vittoria alla Corsa Rosa, alla sua prima partecipazione in un grande giro. Sul traguardo di Novara si è imposto in volata davanti al campione europeo Giacomo Nizzolo e ad Elia Viviani, alzando le mani componendo una lettera "W", dedicando il successo a Wouter Weylandt, nel decennale della scomparsa. La prima parte della frazione aveva visto una fuga a tre di Filippo Tagliani, Vincenzo Albanese (transitato primo all'unico GPM di giornata ora Maglia Azzurra, leader della classifica del Gran Premio della Montagna) e Umberto Marengo. Una volta ripresi, Filippo Ganna ha conquistato 3'' di abbuono transitando per primo allo sprint intermedio di Vercelli davanti a Remco Evenepoel, adesso quarto in classifica generale. "Mi hanno detto che tante persone nuove si stanno appassionando al ciclismo grazie a me: se è vero, mi fa piacere che questo sia succedendo. Guardare il ciclismo non costa nulla ed è bello se nuove persone cominciano a praticarlo. Forse fino a l'anno scorso molti riconoscevano solo la Maglia Rosa mentre quest'anno conoscono anche il mio nome. Non credo di essere un supereroe. I supereroi sono le persone che erano in prima linea durante il primo lockdown”. Le parole di Ganna nella conferenza stampa post tappa. Domani da Biella a Canale, tappa di 190 km molto insidiosa.

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa