logo1

Passione e ricordo per il Giro arrivato nel Vco ed in Valsesia

Bella tappa oggi verso l’Alpe di Mera, Yates attacca Egan Bernal, vince la tappa ma il colombiano mantiene la maglia rosa, tanta festa in strada per Ganna ed i corridori, non è mancato il ricordo per le vittime del Mottarone…

Simon Yates ha conquistato la 19a tappa della Corsa Rosa imponendosi in solitaria sul traguardo di Alpe di Mera. L'inglese ha attaccato quando mancavano 6.5 km dalla fine mentre la Maglia Rosa Bernal ha preferito non rispondere direttamente ma seguire il ritmo dei compagni di squadra Castroviejo e Martinez. Nel finale Almeida ha allungato andando a conquistare il secondo posto, davanti alla Maglia Rosa Bernal che ha chiuso terzo, cedendo 34" a Yates. In classifica il colombiano del Team Ineos ha adesso un vantaggio di 2'29” su Caruso (oggi 4o al traguardo) e 2'49” su Simon Yates. Tanta la gente sulle strade e tanti addobbi rosa  lungo la salita di Gignese, a Stresa, Baveno, Gravellona, Omegna e lungo la salita della Colma, in particolare ad Arola, paese che precedeva lo scollinamento proprio alla Colma stessa. Tanti gli striscioni che inneggiavano a Pippo Ganna, con la presenza del Top Ganna Fans Club proprio in salita ma non solo. Molto toccante è stata la posa di una corona di fiori a Carciano di Stresa da parte del management del Giro con il Direttore Generale di Rcs Paolo Bellino e col Direttore del Giro Mauro Vegni che insieme al sindaco di Stresa Marcella Severino presenti al momento. Bello anche che tutti i corridori abbiano scelto di devolvere i premi di giornata al piccolo Eitan, unico sopravvissuto nella tragedia della scorsa domenica.  

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa