logo1

Ecco il Giro Femminile con la crono in Val Formazza…

Presentazione ufficiale ieri per il Giro d’Italia Femminile, confermata la già annunciata cronoscalata formazzina; da Formazza Fondovalle a Formazza Riale/Cascata del Toce sono 11.2 km di ascesa nel tratto più duro della salita alla valle; qui si può ipotecare il successo finale…

Presentato ufficialmente ieri il Giro d’Italia Femminile, nuova denominazione di quello che era il Giro Rosa, ovvero il Giro d’Italia pedalato dalle ragazze, era ormai un segreto di pulcinella, già largamente confermato dagli stessi organizzatori ma ora si conoscono anche i dettagli della cronoscalata in Val Formazza, in una corsa che cambia management ed è organizzata da Starlight nuova associazione sportiva che fa capo al media broadcaster PMG Sport con la direzione generale di Roberto Ruini che ha confermato Giuseppe Rivolta, storico patron della corsa, nel ruolo di direttore del Giro. Dieci tappe tra Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia con partenza il 2 luglio con la cronosquadre Fossano-Cuneo, a seguire il primo arrivo in salita a Prato Nevoso, un arrivo per sprinter ad Ovada, la crono formazina ed ancora il gran finale con traguardi di giornata a Carugate, Colico, Puegnago, Mortegliano, il durissimo arrivo in quota al Monte Matajur ed il finale dell’11 luglio a Cormons. Svelati come detto i dettagli della quarta tappa, lunedì 5 luglio: Formazza Fondovalle – Formazza Riale Cascata del Toce, questa la denominazione della tappa, una cronoscalata di 11.2 km con il tratti più difficile della salita formazzina, con il passaggio di fronte alla celebre cascata e l’arrivo precisamente al centro del Fondo di Riale. Una frazione che sicuramente, oltre a portare nei pensieri la giornata del 2003, con l’arrivo del Giro maschile proprio alla Cascata, con la vittoria di Gilberto Simoni e con l’ultimo scatto di Marco Pantani in località Canza, sarà tra quelle decisive, se non quella decisiva, per il successo finale nella corsa che dal 2022, peraltro, tornerà nel calendario del World Tour. Ci si arriverà con una classifica già delineata dal primo arrivo in salita ed è possibile che qui si possa già ipotecare il successo finale. Insomma sarà di certo spettacolare e chissà che non sia anteprima del ritorno in Formazza del Giro d’Italia, magari perm il ventennale di quello scatto del Pirata che fece urlare una valle intera…     

 

Pin It

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa